"Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore" FanFiction

Andare in basso

"Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore" FanFiction

Messaggio Da Abbey Jackson il Lun Mar 03, 2014 1:46 am

Annyeongaseyo ! (ok, ho detto ciao in coreano, tanto per cambiare x3) è da una vita che non mi faccio viva qui ee...bhe, lo ammetto mi mancava postare in questo forum ! Così eccomi qui, con una storia -che per la prima volta ha superato i 20 capitoli °w°- che riguarda ovviamente l'amore, sentimenti non corrisposti e via dicendo.
Io non so se qui qualcuno segue anche il K-pop oltre a Michael, nel caso ci fosse spero che apprezzi la ff ^-^'' il gruppo in questione è quello dei BigBang che è sempre stata la mia band coreana preferita quindi che dire.....ci sono termini in coreano che se non capite potete chiedere senza problemi =) e soprattutto spero di essere ancora apprezzata x'3
Vi metto il primo capitolo, spero sia di vostro gradimento ^-^
PS: ad un certo punto la storia è scritta in terza persona perchè mi piaceva di più ò.ò

"Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore"

Capitolo 1

"Ancora con quel carillon? non ti senti un po'...grandicella?" la voce di Seung Hyun oppa mi fece sobbalzare dalla posizione in cui ero messa,quello era il suo solito modo di entrare in camera mia...o meglio,in camera nostra. Choi Seung Hyun era mio fratello maggiore e aveva 19 anni,mentre io avevo 17 anni appena compiuti.
"Non chiedermi cose a cui sai che non risponderò mai" dissi con tranquillità,facendo ripartire quella melodia dolce che il carillon emetteva ogni volta che toccavo la minuscola ballerina che vi era sopra,ad ogni suono si muoveva facendo delle giravolte e dei piccoli scatti verso gli angoli,adoravo quella musichetta rilassante,era come una specie di "anti-stress" chiamiamolo così.
Si trattava di un carillon fatto in legno ricoperto di una stoffa liscia e colorata,con tanti ghirigori che vi facevano da decorazione.C'erano due modi per far partire la danza della piccola ballerina che vi era dentro: o girare la rotellina che era incastrata all'esterno,o toccare la testa appunto della protagonista di quella che era-secondo me- la melodia più piacevole del mondo.Quel piccolo oggetto mi era stato regalato dalla nonna prima che essa passasse a miglior vita,perciò lo custodivo con amore perché sentivo che mi portava fortuna e compagnia.
Seung Hyun oppa fece una risata per sotto e si sedette vicino a me spostandomi una ciocca di capelli da davanti al viso
"Hey Seo Neul,non ti dimentichi di nulla ?" mi chiese fissandomi con aria agitata.
"Cosa dovrei ricordare?" gli dissi senza voltarmi.
Poi all'improvviso ebbi un'illuminazione e mi girai di scatto
"Il tuo debutto!!"
"Ci sei arrivata finalmente" sospirò mettendosi seduto con i polsi sopra le ginocchia.
Il mio fratellone amava la musica, e perciò decise di debuttare come cantante.Io stessa lo adoravo,aveva una bellissima voce molto maschile e...attraente ? bhe,detto da me che sono sua sorella suonava piuttosto fraintendibile, ma alla fine era solo la verità no?
Mi girai verso di lui completamente fissando la sua espressione che da seria divenne l'entusiasmo in persona.
"Mi hanno scelto come rapper di una boyband e pensa,il primo album ha gia un grande successo anche se pubblicato da poco!- esclamò sorridendo-Sarà forse anche merito di uno come me e della mia voce fighissima?-
"Ma dai oppa!" dissi dandogli una pacca sulla spalla "il merito va al tuo talento,se dovessi diventare famoso per l'aspetto,allora credo che dovrebbero ricredersi..." ridacchiai per sotto.
Lui ritornò serio e rimase a fissarmi come per mandarmi a quel paese,ma riprese a ridere dopo dieci secondi.
Seppur io e lui litigavamo spesso,alla fine andavamo talmente d'accordo che chi ci vedeva per strada poteva quasi pensare che fossimo una "coppietta di fidanzatini",lui era sempre stato molto protettivo nei miei confronti.
Ad esempio da piccola io ero spesso e volentieri la vittima delle bullette della scuola che frequentavo,questo perché ero sensibile e anche un po' solitaria.
Quando la situazione si faceva difficile,lui arrivava e anche a costo di picchiarle riusciva a mandarle via.
"A parte il fatto che io sto per fare successo e tutto,tu ti ricordi che domani inizi la scuola nuova vero?" mi disse alzandosi e stiracchiandosi un pochino la schiena.
"Aishh...non me lo ricordare ti prego,sarà la terza scuola che cambio in due mesi" sbuffai abbassando la testa e riportando lo sguardo al carillon che aveva smesso di suonare.Era vero,avevo avuto un sacco di difficoltà per quanto riguardava il frequentare un liceo,questo perché omma e appà stavano litigando spesso e quindi volevano trasferirsi sempre per "ricominciare da capo" ma figuriamoci, era inutile che la facevano tanto lunga su questo argomento,alla fine -secondo me- non dovevano fare altro che separarsi per risolvere i loro problemi.L'unica volta in cui riuscii a frequentare una scuola per più di tre mesi fu non lontano da Seoul,e mi piaceva pure perché mi ero anche fatta delle amicizie che ovviamente erano durate poco a causa dell'ennesimo trasferimento.
Ma questa volta volevo rimanere dov'ero,per la legge coreana era come se fossi gia maggiorenne gia a 17 anni quindi potevo prendere le mie decisioni liberamente.
"Pensi di riuscire a trovarti un ragazzo sta volta? haha" rise Seung Hyun
A quelle parole afferrai il cuscino e glielo lanciai con forza, ma lui che era veloce quanto me era riuscito ad evitarlo spostandosi di lato, continuando a ridersela da solo.
"Oppaa..perché mi dici così? lo sai che l'ultimo volta ho sofferto per un amore NON corrisposto!"
"Che c'entra? guarda che quello appartiene al passato, non dirmi che ci stai ancora a pensare" bofonchiò rotolando lo sguardo dall'alto in basso
"Sono pur sempre una ragazza" dissi facendo spallucce.Altro aneddoto di forte importanza: il ragazzo a cui feci una dichiarazione per la prima volta mi rifiutò, e dire che mi era piaciuto segretamente per mesi e mesi, ma alla fine il risultato fu l'opposto di quello che speravo,lui si chiamava Dong Young Bae ed era un ragazzo davvero bello e gentile,almeno per me lo era, eravamo stati compagni di banco quando ancora io ero in seconda superiore, quando ancora non avevamo avuto i problemi che giravano ora in famiglia.Dire che ci rimasi male al suo "scusa ma non sei adatta a me" è ben poco, perché piansi per giorni e giorni chiusa nella mia stanza.
E l'unico a saperlo era solamente mio fratello, anche se non gli avevo mai detto chi fosse il ragazzo e neanche il nome,perchè sapevo che lui sarebbe andato a cercarlo per fargliela pagare, quando era arrabbiato ci andava davvero pesante quasi da farsi scambiare per un teppista.
Il resto della giornata passò velocemente,finchè Oppa non mi propose di uscire perché voleva farmi conoscere i membri della band con la quale aveva debuttato,dal momento che era abbastanza conosciuto,uscimmo con una copertura abbastanza "ridicola",ma lui disse che era per il nostro bene...mah.
Ci fermammo davanti ad un Club di bowiling aperto la sera fino a tardi soprattutto per persone famose.
"I ragazzi sono laggiù" sorrise Seung Hyun alzando un dito ed indicando verso l'entrata principale.
Ci dirigemmo velocemente verso di loro, ed una volta dentro ammirai il luogo caldo e grande in cui ero finita.Sembrava molto divertente, con il gruppo c'era anche una ragazza che avrà avuto 19/20 anni se non di più che teneva per mano uno dei ragazzi che era ancora un po' nascosto nella sua copertura da super star.
Crucciai la fronte, seppur coperto aveva quasi un'aria direi...familiare?
Non feci caso più di tanto e lasciai che Oppa mi prendesse sotto braccio e andassimo a sederci tranquillamente ad un tavolo che era vicino al mega balcone dove da fuori si vedevano le luci di Seoul illuminare tutta la città e le persone che vi camminavano con fretta.
"Allora sorellina ti presento un po' la compagnia...o meglio dire,i BigBang" dicendo questa frase mi levò il cappuccio sistemandomi un po' la frangetta.
Man mano che diceva i loro nomi,ognuno di loro mostrava la sua faccia e mi sembrarono tutti molto carini e simpatici, finchè non arrivammo all'ultimo membro che come mi disse il suo nome, sentii il cuore saltarmi dal petto fino alla gola e battendo alla velocità della luce.
"E lui è Dong Young Bae, o come vuol farsi chiamare, Taeyang"
Sbarrai gli occhi, e anche lui quando mi vide rimase un po' sorpreso, ma vidi che indifferente spostò direttamente lo sguardo verso la ragazza che gli stava accanto sorridendogli.
avatar
Abbey Jackson
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2564
Età : 21
Località : with Michael
Data d'iscrizione : 25.11.10

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore" FanFiction

Messaggio Da SeventhMoon il Lun Mar 03, 2014 11:18 pm

:3 dio mio vedete di leggerla, plebei.
È stupenda <3
avatar
SeventhMoon
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 9340
Età : 20
Località : - nowhere -
Data d'iscrizione : 26.06.10

Visualizza il profilo dell'utente http://theseventhmoon.deviantart.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore" FanFiction

Messaggio Da Abbey Jackson il Mar Mar 04, 2014 1:51 am

"Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore"

Capitolo 2

Strano...assurdamente strano che si fosse creata una situazione simile a quella che stavo vivendo, mi sentivo come..come dire, forse stordita?
Effettivamente non vedevo Dong Young Bae da molto tempo, ma neanche tanto da scordarmi la sua faccia: abbronzato, capelli rasati ai lati con sopra una bella cresta scura che lo rendeva figo, occhi a mandorla piccoli ma espressivi, un tipico coreano ben fatto, insomma...
In quel momento sentivo il cuore che batteva forte, ma talmente forte che balzai per dietro perdendo i sensi per un attimo.L'ultima cosa che ricordai furono le braccia di Oppa che mi afferrarono al volo e le sue grida preoccupate.Il motivo non me lo spiegavo neanche io più di tanto, fatto stava che aver rivisto lui mi aveva fatta sentire male sia fisicamente che moralmente,ma non lo dissi a nessuno, tenni il pensiero per me facendo passare tutto l'accaduto per una mancanza d'aria e basta.

Quando riaprii gli occhi, mi ritrovai distesa sul divano di casa mia con le gambe alzate per aria sopra ad una pila di cuscini più una coperta, mi alzai pian piano mettendomi una mano sul viso, mi sentivo abbastanza rimbambita e prima di realizzare il tutto dovetti riflettere due secondi.
Poggiai i piedi sul pavimento rimanendo seduta sul divano e mi guardai in giro in cerca di Seung Hyun, poi mi girai e vidi che l'orologio segnava le 6 e mezza del mattino, fuori si sentiva il rumore della pioggia che cadeva a dirotto.In effetti faceva pure freddino in casa, non c'era ombra nemmeno di appà o di omma, probabilmente c'ero solamente io, come accadeva la maggior parte delle volte giustamente, così mi alzai barcollando un po' e camminai fino alla cucina.
Trovai del ramen ancora caldo poggiato sul tavolo, le bacchette e un biglietto vicino con la firma di Oppa.
"Hey,se stai leggendo questo messaggio probabilmente io sono gia uscito per andare a registrare in studio con i ragazzi, omma e appà sono usciti molto presto e quindi per ora sei da sola, per oggi non andare a scuola anche se è il primo giorno, se per caso non dovessi tornare per le 4 del pomeriggio chiedo ad uno dei ragazzi di venire a controllare che tu stia bene, Oppa purtroppo è occupato e non potrà uscire fino a stasera, ah e mangia il ramen preparato da Oppa con tanto affetto perché la sua sorellina guarisca!
ps T.O.P,mi farò chiamare così come rapper dei BigBang! ciao "
In quel momento stavo per sciogliermi, adoravo quando Seung Hyun parlava di se in terza persona, mi sentii sicura e così chiusi la lettera e afferrai la ciotola, le bacchette e cominciai a mangiare il ramen bollente.Quello che preparava lui era ottimo, anche perché non si trattava mai di ramen istantaneo o comunque cibo un po' scadente per la salute, se la era sempre cavata bene a cucinare, probabilmente aveva preso da appà perché lui ai tempi dirigeva un ristorante e ci sapeva veramente fare.
Però poi con i problemi che hanno iniziato a diffondersi nella famiglia, diede le dimissioni e ora di preciso non sapevo nemmeno cosa facesse.Ma onestamente parlando, io non ho mai visto i miei genitori come un grande punto di riferimento, magari da piccola, ma alla fine quello che mi era sempre stato più vicino era unicamente mio fratello.Ad esempio durante le brutte litigate dei genitori, io gridavo e lui veniva da me coprendomi le orecchie e tenendomi vicino a se, piangendo lacrime che solo io conoscevo.
Io non sono mai stata molto forte di carattere, sono sempre stata molto timida con il prossimo, non credevo di avere mai la possibilità di esprimermi come meglio potevo, anche perché mi son state tolte un sacco di occasioni quando potevo sfruttarle benissimo.

Passai la mattina guardando drama in tv, finchè fuori non si fece buio, anche se non era pieno inverno l'oscurità si impadroniva del cielo come niente, ed insieme a tutto questo si aggiungeva la pioggia che continuava a cadere senza accennare a fermarsi un istante.
Io finii quasi per addormentarmi, quando sentii suonare alla porta.Convinta che fosse Oppa mi alzai di corsa inciampando sulle pantofole e raggiunsi la porta spalancandola e lanciandomi su di lui convinta gridando:
"Oppaaaa!!!" cingendogli il collo con le braccia e poggiando il mio mento sulla spalla sorridendo.
Di seguito però, sentii due mani afferrarmi le braccia e spingermi indietro delicatamente, io alzai lo sguardo e davanti mi ritrovai la causa del mio malessere precedente.
"Dong Young Bae!!" esclamai sbarrando gli occhi incredula"Ma che.."
"Non fare domande e torna dentro..." disse serio interrompendo lo stupore che stavo provando in quell'istante.Mi resi conto anche di avere le braccia bagnate dopo il suo tocco, perché ovviamente doveva essere stato sotto la pioggia.Lo fissai un secondo e vidi che era fradicio fino allo sfinimento.
"Ehm..."mi smangiucchiai l'unghia del pollice ansiosa,non sapevo cosa fare, la situazione si era ripetuta di nuovo però sta volta nel peggiore dei modi, perché davanti a me avevo il mio primo amore che mi è stato portato via da un rifiuto.
"Bhe..sembri stare bene no?" chiese con tono indifferente, tenendo le mani dentro le tasche dei jeans strappati.In quel mentre, osservai il suo look, indossava una giacca di pelle nera e una cannottiera bianca un po'(un po'..) trasparente,più un orecchino nell'orecchio sinistro.
Mi girai di scatto arrossendo
"S-sì..." riuscii a malapena a dire incrociando le braccia.
"Perfetto, allora non c'è ragione per cui io debba restare.." dette quelle parole, si girò e fece per uscire dalla porta che era ancora aperta.D'istinto lo afferrai per la giacca, senza sapere perché.
Lui si voltò verso di me e mi fissò con aria infastidita, io ne rimasi intimorita e mollai molto lentamente la presa, poi lui si girò completamente camminando verso di me facendomi indietreggiare, finchè non finii con le spalle sul muro.Lui continuò ad avvicinarsi sino a trovarmi il suo viso davanti al mio.Io abbassai lo sguardo tenendo la bocca spalancata, cosa avrei mai dovuto fare in una situazione simile?
Mi fissò ancora per un istante, dopo di che indietreggiò ridendo
"Tzk...rinuncia Choi Seo Neul, te l'ho gia detto una volta che non sei la mia tipa" disse con tono malizioso.
"Che..yaa!! come ti permetti di dirmi una cosa simile ??" gridai spingendolo fuori con tutta la forza che avevo.Nuovamente, lui ferì i miei sentimenti facendomi sentire nuovamente una stupida ragazzina innamorata.
Gli sbattei la porta in faccia finchè non mi lasciai cadere a terra trascinando la schiena contro il muro verso il basso, che fare? piangere? urlare?
"Aishh.....è il solito stupido...ma io..cosa sto facendo esattamente?? non sono più innamorata...GIUSTO??"






































avatar
Abbey Jackson
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2564
Età : 21
Località : with Michael
Data d'iscrizione : 25.11.10

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore" FanFiction

Messaggio Da SeventhMoon il Mar Mar 04, 2014 10:49 pm

Nononono non lo è più <3
Ragazzi, è lavoro questo. Non sapete che sta ragazza mette se stessa per scrivere. Calcolatela.
avatar
SeventhMoon
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 9340
Età : 20
Località : - nowhere -
Data d'iscrizione : 26.06.10

Visualizza il profilo dell'utente http://theseventhmoon.deviantart.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore" FanFiction

Messaggio Da KRISMICHAEL il Dom Mar 09, 2014 2:44 am

Mi piace tanto tanto, brava!! Continuaa  I love you 
avatar
KRISMICHAEL
Greatest Entertainer of All Time
Greatest Entertainer of All Time

Numero di messaggi : 15390
Età : 21
Data d'iscrizione : 07.12.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore" FanFiction

Messaggio Da Abbey Jackson il Dom Mar 09, 2014 10:37 pm

"Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore"

Capitolo 3

Lasciai passare quei pochi giorni che poco a poco mi fecero dimenticare quell'incontro inaspettato e non molto piacevole.
Furono così poche le volte in cui vidi Oppa, che quasi volentieri sarei rimasta a scuola più del dovuto necessario.Inizialmente fu difficile ambientarmi in quel posto così...così..come potrei definirlo,troppo serio?
Sì, decisamente troppo serio.Io non ero fatta per quel genere di cose, anzi continuavo persino a chiedermi perché continuassi a frequentare dal momento che ormai mi restavano pochi mesi di scuola che mi separavano dal diploma al quale non ero minimamente interessata, almeno non all'inizio...

Sabato 24 ottobre

Inutile negarlo, stando di continuo a casa da sola credevo di impazzire letteralmente, Oppa a quanto pare se la cavava sempre con un messaggio scritto o su carta o con il cellulare, mi mancava tremendamente ma sapevo che stava realizzando il suo sogno, infatti in poco tempo su Mtv Korea i video della sua band stavano facendo un grande successo, e il bello è che nessuno sapeva che io ero sua sorella minore, ed effettivamente non lo avrei detto a nessuno perché altrimenti avrei dovuto trasferirmi di nuovo, ma sta volta non per problemi di famiglia, ma per fuggire dalle fans impazzite che avrebbero circondato casa nostra munite di carta, penna, poster e quant'altro per avere anche un incrocio di sguardi con Seung Hyun.
Mi alzai presto per poter andare a scuola, dal momento che stare a casa non serviva a nulla.Come al solito sul tavolo trovai il messaggio scritto di mio fratello, gli diedi una letta veloce dopo di che afferrai la borsa a tracolla, mi infilai il cappotto e corsi fuori accorgendomi che faceva davvero freddo nonostante fosse iniziato da poco l'autunno.Rallentai il passo appena entrai nella stradina che portava alla stazione per raggiungere il liceo, me la prendevo comoda come al solito dal momento che avevo preso l'abitudine di fare delle passeggiate molto suggestive, e poi uscivo molto presto di casa quindi quale modo migliore per cominciare con calma?

Un passo alla volta, gli alberi erano mezzi spogli e quelle poche foglie che vi erano attaccate erano secche ma in un certo senso persino carine, come ogni stagione ha un suo elemento particolare, queste facevano da padrone all'autunno.
Mentre mi godevo il tragitto in tutta pace e serenità, mi ritrovai davanti un tizio strano e ben coperto: sciarpona,occhiali da sole, cappello e cappotto da...detective?
Mi morsi il labbro superiore per evitare di ridere, era così buffo!
Feci per oltrepassarlo, ma notai che mi seguiva, così mi girai di scatto crucciando la fronte
"Ajeossi, si può sapere perché mi sta seguendo?" d'impulso usai quel tono così formale, visto com'era conciato non riuscivo a capire se fosse un adulto o un ragazzo della mia età.
"Ajeossi ?? non sono così vecchio !!" esclamò irritato lo strano tizio travestito.
In quell'istante riconobbi la sua voce e feci due passi indietro.
"Dong Young Bae...."dissi con un filo di voce ripensando a quando lo riincontrai qualche tempo prima, nel lasso di tempo in cui non ebbi più l'occasione di vederlo ero riuscita a togliermi dalla mente che a causa sua stavo solamente male.
Ci fu un momento di silenzio, poi io feci per andarmene ma mi sentii afferrare per dietro e rivoltare per davanti, non c'era nessuno dei paraggi quindi lui si tolse occhiali e cappello in tutta libertà.
Tolsi il braccio dalla sua presa e lo fissai in maniera cattiva
"Che vuoi? se continui a sbucarmi davanti per me è finita" sospirai incrociando le braccia e girando la testa di lato.
Lui mi fissò, speravo avesse capito cosa intendevo dire.
"Non credo che sia questa la cosa importante a cui pensare ora" tagliò corto alzando gli occhi al cielo, come se fosse in ansia.
"E quindi che c'è ? Oppa ti ha mandato a controllare come sto ? digli che sto bene e che vado a scuola senza problemi"
"Bhe a parte questo, Seung Hyun mi ha detto di avvisarti che d'ora in poi sarà a casa sempre meno"
"Huh? che intendi dire?"
"Bhe...i BigBang stanno organizzando gia un Tour e...aishh,ma perché devo essere io a dirti ste cose? che scocciatura!" esclamò irritato muovendosi di lato
"Se ti scoccia così tanto, perché ti sprechi per venire a dirmi ste cose ?" dissi decisa senza pensare a quello che mi aveva detto prima,poi riflettei un secondo e sbarrai gli occhi "Tour ??" gridai
"Sì..e fino a prova contraria essendo l'unico che non è impegnatissimo come gli altri mi vengono dati gli ordini.." sospirò mantenendo la calma come era suo solito fare.
Abbassai lo sguardo mantenendo un'espressione un po' sconvolta, se mio fratello partiva in Tour allora io cosa avrei dovuto fare?
Omma e appa a casa non si facevano vedere, ero praticamente sola, sospirai profondamente cercando di non trarre conclusioni affrettate.


"Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore"

Capitolo 4

"Calmati Seo Neul.."
"E come ?? mi lasci praticamente DA SOLA a casa ! tu sai che detesto la solitudine più della scuola..."
Quella che aveva tutta l'aria di una grandissima litigata, in realtà era solo una discussione che stavo avendo con Oppa.
Da quando avevo saputo che stava partendo per svolgere il suo primo Tour, ero tormentata dal fatto che sarei rimasta completamente sola a casa, l'idea non mi piaceva affatto anche se ormai ne avevo quasi fatto l'abitudine, potevo ben capire due o tre giorni al massimo, anche una settimana volendo, ma no mesi e mesi senza qualcuno che mi tenesse compagnia, era decisamente troppo insopportabile come idea.
Mi voltai dando le spalle a Seung Hyun e incrociai le braccia tenendo il broncio di una bambina scontenta.
"Non è giusto..." dissi con rabbia "Tu starai fuori a cantare e ballare divertendoti insieme ai tuoi amici girando mezza Asia mentre io invece devo stare qui a subirmi compiti ed esami..."
Ci fu un lungo attimo di silenzio, dopo di che Oppa mi mise una mano sulla spalla mordendosi il labbro superiore.
"Dimmi una cosa.." sospirò un po' spazientito "Tu sai che io essendo tuo fratello spaccherei il mondo pur di farti felice, ma non voglio che ti succeda qualcosa di brutto, se ti portassi con me e magari ti accadesse qualcosa di terribile?"
Improvvisamente ebbi come una specie di flash
"Aspetta...tu ti stai preoccupando più per me o hai più paura di rovinare la tua immagine se per caso io dovessi ferirmi a causa tua ?" esclamai cercando di trattenere la rabbia che mi stava salendo.
"Cosa ? stai scherzando !? sai che non è questo il punto.."
"Me lo stai facendo capire Oppa..dici di aver paura che mi accada qualcosa, ma non pensi che potrebbe succedere di peggio se una ragazza adolescente se ne sta in casa senza genitori per tanto tempo ?? non hai pensato neanche a quello !! "
Mi fece voltare verso di se prendendomi la mano.
Credevo che stesse per gridare una cattiveria inimmaginabile ma mi sbagliai, notai che aveva uno sguardo serio e che probabilmente con le mie parole in qualche modo lo stavo ferendo.
"Senti...è vero, hai perfettamente ragione tu...ma non so se sei davvero in grado di affrontare un viaggio simile, e poi devi anche diplomarti no ? "disse con tono calmo e quasi rassicurante.In quell'istante provai a pensare a quante possibilità avevo di avere una vita normale senza il diploma, ma effettivamente quella in Corea del Sud era una cosa molto importante.
Anche se in passato non avevo alcuna voglia di impegnarmi, contavo che prendere seriamente lo studio era una cosa fondamentale almeno per chi voleva fare successo nel suo futuro, anche se io ancora non ero sicura di cosa volevo fare non mi sarebbe piaciuto farmi passare per una che ha smesso di frequentare per pigrizia, anche se nel mio caso l'avrei fatto perché dovevo partire con mio fratello.
Abbassai lo sguardo e pensai a lungo
"Sì...ma è che.." prima che potessi finire di pronunciare quella frase, il cellulare di Seung Hyun cominciò a suonare una piacevole musichetta rap.
"Aspetta" mi disse prendendolo e attaccandolo all'orecchio.
Rimasi ad osservarlo mentre faceva espressioni assurde, con tutti quei "che cosa? perché? ma.." stavo quasi per scoppiare a ridere, aveva gli occhi talmente sbarrati che poteva abbassare il capo e farli cadere sul pavimento senza problemi, non mi chiesi nemmeno il motivo per fare certe facce.

Dopo che chiuse la chiamata, si diede una grattata alla nucca e iniziò a fare versacci scocciati con tanto di smorfie poco piacevoli.Io crucciai la fronte e presa dalla curiosità gli chiesi cosa stesse mai succedendo
"Taeyang ha deciso di non debuttare in Tour..pare che suo padre abbia dei problemi di salute molto gravi e potrebbe passare a miglior vita da un momento all'altro.."
"Cosa ??" esclamai.
Ce ne risiamo, riecco entrare in scena Dong Young Bae senza chiedere il permesso a nessuno.
Ma in quell'istante quando Oppa pronunciò quelle parole ebbi un brivido lungo la schiena, sebbene tra me e Young Bae ci fosse una distanza insuperabile, non era mai bello ricevere notizie simili, alzai lo sguardo osservando il grande soffitto marroncino che stava sopra di noi.
"E' un peccato, è un buon elemento per la band quel ragazzo..ma non è colpa sua giustamente.." alzò il capo di scatto "senti una cosa..e se gli chiedessi di ospitarti mentre io sarò lontano ?? puoi fidarti di lui, è uno dei miei migliori amici e lo conosco bene"
"Ok..cioè aspetta....CHE HAI DETTO?? dovrei andare a vivere con quel pezzo di..." mi trattenni per cercare di non far capire nulla a Seung Hyun, come ho detto lui non sapeva che il mio primo amore fu proprio quel suo così caro amico che di conseguenza mi aveva rifiutata crudelmente.
Feci un sospiro
"Hai dei problemi con lui ? dai, glielo chiedo io, anzi penso che la compagnia di una ragazza come te potrebbe fargli bene dal momento che moralmente sta male" sosteneva lui, dandosi pure ragione da solo.
"Una ragazza come me? scusa ma lui è già fidanzato quindi penso che la compagnia necessaria ci sia.."
"Ma quale fidanzata, si son lasciati una settimana fa ed è stato lui a farlo...ma perché dici così ? forse ti interesserebbe anche in 'in quel senso' fermarti da lui?" dicendo quelle parole mi guardò seriamente, in quel momento divenni viola in faccia
"Stai scherzando ?? certo che no Oppa..e poi non ho neanche detto di voler andare da lui...." esclamai cercando di mantenere quella poca lucidità che mi era rimasta.
Quando alzai lo sguardo notai che Seung Hyun stava picchiettando con le dita sullo schermo del suo cellulare nella massima convinzione, poi mi guardò e si mise a ridacchiare come una ragazzina.
"Cosa hai fatto ??" dissi cercando di rubargli il telefono, quandi riuscii a prenderlo lessi la conversazione che aveva avuto con Dong Young Bae.
Oppa lo aveva supplicato così tanto che alla fine di tutto c'era scritto un "E va bene, ma fai in modo che per me non diventi una scocciatura.." e lì credevo che stesse per cascare il morto, e quel morto era davanti a me, con i capelli color verde acqua che si stava guardando in giro con le mani dentro le tasche...
avatar
Abbey Jackson
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2564
Età : 21
Località : with Michael
Data d'iscrizione : 25.11.10

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Oppa&Me, i ricordi e le passioni di chi sa amare col cuore" FanFiction

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum