MJFA: MICHAEL JACKSON FORUM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Pagina 5 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da Giuspe il Gio Ott 04, 2012 10:33 am

Promemoria primo messaggio :

La sepoltura di MJ venne ritardata a causa di Janet

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Cn_image.size.michael-jackson-pr

La sepoltura di Michael Jackson venne ritardata di quasi tre mesi a causa di una disputa tra Janet Jackson e l'Estate di suo fratello, un dettaglio rivelato nel numero di novembre in esclusiva da Vanity Fair, estratto da "Untouchable", biografia Randall Sullivan su Michael Jackson, che sarà pubblicata il mese prossimo.
Secondo Sullivan, Janet aveva messo in deposito $ 40.000 a Forest Lawn per assicurarsi un posto per Michael, ma si rifiutò di lasciare che i funerali si svolgessero fino a quando il denaro non fosse stato rimborsato.

Sullivan riferisce che Ronald Williams Talon, capo della sicurezza di una società privata che inviò una squadra di sicurezza nel castello affittato da Michael Jackson a Holmby Hills, la notte della tragedia, poche ore dopo la morte di Jackson, La Toya e il suo fidanzato, Jeffre Phillips, arrivarono in casa chiedendo di poter entrare
"Siamo una famiglia e dovremmo avere accesso alla casa" riferirono.

Sullivan riferisce che anche la madre Katherine Jackson arrivò quella notte, entrò nella casa, dove telefonò a Grace Rwaramba, la storica tata che di recente ha terminato il rapporto con i figli di Michael. Secondo Rwaramba, Katherine ha detto,
"Grace, i bambini piangono. Chiedono di te. Non riescono a credere che il loro padre è morto. Grace, ti ricordi cosa Michael utilizzava per nascondere denaro in casa? Sono qui. Dove può essere nascosto? "

Rwaramba ha descritto che la pratica standard di Michael era nascondere il suo denaro in sacchetti neri di plastica e sotto i tappeti. Talon descrive che vide La Toya e il suo fidanzato caricare dei sacchetti neri di plastica, per l'immondizia, in borse da viaggio e metterli in garage. (La Toya insiste sul fatto che quasi tutti i soldi di Michael erano scomparsi nel momento in cui arrivò nella casa di Holmby Hills.)

La mattina seguente, Janet Jackson è arrivata con un furgone e ha chiesto di poter entrare. Poche ore dopo, il camion è uscito attraverso la porta anteriore con Jeffre Phillips al volante. Katherine Jackson e le sue figlie hanno messo in chiaro che non avrebbero lasciato presto il posto.
"Si accamparono per la maggior parte per una settimana", dice Williams Sullivan, con partenze e rientri "ogni volta che ne avevano voglia."

I rappresentanti di Katherine Jackson hanno svelato ultimamente i dettagli del suo recente "rapimento" con Sullivan, che descrive ciò che è accaduto dal suo punto di vista per la prima volta. Uno dei rappresentanti di Katherine Jackson dice che Sullivan che era con Janet Jackson il 14 luglio 2012, ha organizzato con il dottor Allen Metzger di recarsi nella villa di Calabasas, dove sua madre vive con i tre figli di Michael.
Metzger è stato introdotto come un socio di lunga data del medico di Beverly Hills della sig.ra Jackson e ha detto che il suo medico voleva che si controllasse, prima di andare ad Albuquerque per l'Unity Tour dei suoi figli. Dopo un breve esame, Metzger ha detto che la pressione di Katherine era elevata e che sarebbe stato meglio per lei non per fare il viaggio in New Mexico con l'auto come aveva previsto.
Katherine ha lasciato casa la mattina successiva con la figlia Rebbie e sua nipote Stacee Brown e assistente personale della signora Jackson. Non sapeva nulla fino a quando sono arrivati ​​in aeroporto e Katherine si rese conto che non erano diretti a Albuquerque, ma a Tucson, dove fu prenotato per lei un pernottamento presso il Resort & Spa Miraval. Janet Jackson era lì quando sono arrivati.

Il rappresentante dice che sia Sullivan che il dottor Metzger non avevano alcuna associazione con il medico della signora Jackson e che lui non lo aveva mandato a vedere la signora Jackson. Il dottor Metzger è stato, infatti, lo stesso medico che era stato chiamato come testimone della difesa al processo contro Conrad Murray, il medico accusato di fornire i farmaci che hanno ucciso Michael Jackson. E' stato anche rimproverato dal Consiglio di Stato per delle prescrizioni mediche per Janet Jackson con nomi falsi o fittizi.

Il nipote di Katherine, TJ Jackson e gli altri che erano alla ricerca dei figli di Michael nella sua casa di Calabasas, hanno presto dedotto che i cinque fratelli Jackson quella stessa settimana avevano inviato una lettera agli esecutori di Michael chiedendo loro di dimettersi e sostenendo che la loro madre aveva subito un mini ictus, mentre Katherine erano sotto la loro custodia, a parere dei rappresentanti della signora Jackson, nel tentativo di ottenere una tutela dei beni al suo posto, forse per dimostrare la sua incompetenza a servire in qualità di custode dei figli di Michael.
Speravano di ottenere quindi il controllo della fortuna del fratello, che avrebbe seguito Prince, Paris e Blanket ovunque andassero.

Sullivan esplora la questione di come John Branca, un avvocato che è stato licenziato da Michael Jackson nel 2003 ed ora sta guadagnando decine di milioni di dollari come esecutore dell'Estate è riuscito a mantenere il possesso di un testamento che avrebbe dovuto consegnare con tutte le carte di Jackson ad un nuovo avvocato, David LeGrand.

"Ho avuto accesso a tutti i file e ho dovuto passare attraverso di loro," dice LeGrand a Sullivan. "E l'ho fatto. Non c'era volontà. Non c'era fiducia. E' arrivato tutto appena dopo la sua morte. "(riferito a Branca, anche se l'avvocato non ha voluto commentare.)

John Branca, ha detto che la volontà che ha presentato ai Jackson nel luglio 2009 è stata accolta dalla famiglia con un applauso, ma Katherine Jackson ricorda l'incontro in modo diverso. "Secondo lei, l'atmosfera è passata da tranquilla a triste", riferisce Sullivan. "Katherine è rimasta personalmente offesa da John Branca che non ha mai detto una volta quanto fosse dispiaciuto per la sua perdita. L'uomo era freddo, la signora Jackson pensò, proprio come Michael l'aveva descritto: '.
Mio figlio aveva detto a me e ai bambini che non avrebbe mai voluto che Branca facesse parte delle sua attività...mai piu' "


vanityfair.com

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Cn_image.size.cover_vanityfair_300


Ultima modifica di Giuspe il Lun Ott 08, 2012 8:26 pm, modificato 4 volte

Giuspe
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 22.03.10

Torna in alto Andare in basso


[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da lila il Mer Nov 28, 2012 9:16 pm

che c'è dentro lo spoiler Giuspe? non trovo nulla.....

edit: ho visto....sorry non aveva finito di caricare!
Sul fatto del "criticare" sulla chirurgia, fino a un certo punto....perchè ad esempio anche Cher è la regina del botox e della chirurgia, eppure non l'hanno distrutta come hanno fatto con MJ...anzi continua a sfornare album ed essere famosa....
anche questo è vero!
lila
lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5042
Età : 66
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da lorejacksina il Mer Nov 28, 2012 11:49 pm

Sarò cieca,sarò di coccio,ma io anche nelle ultime due foto che hai messo non noto differenze Very Happy a parte un pò il naso.
quello che in realtà è assurdo e ciò che è evidente davanti agli occhi di tutti e che anche Giuspe ha fatto notare e cioè che ce ne stà un esagerazione di gente rifatta ma nessuno ne fa un caso nazionale,sembra che sia l'unico caso di chirurgia Michael...mi sembra assurdo che quando parlano di lui inevitabilmente questo è un argomento che non può essere ignorato.
lorejacksina
lorejacksina
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2087
Età : 47
Data d'iscrizione : 28.09.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da MICHAELINMYHEART il Gio Nov 29, 2012 12:02 am

Giuspe ha scritto:Il naso aveva subito già parecchi interventi perchè era più a punta e molto schiacciato, inoltre apparve la fossetta sul mento che in "Moonwalk" dice di aver aggiunto per dare un "tono" al viso, inoltre si notano parecchie cicatrici sulle guance, che nascondeva con l'eccessivo trucco, non sappiamo realmente quanti altri trattamenti aveva fatto.....
Sul fatto del "criticare" sulla chirurgia, fino a un certo punto....perchè ad esempio anche Cher è la regina del botox e della chirurgia, eppure non l'hanno distrutta come hanno fatto con MJ...anzi continua a sfornare album ed essere famosa....

Spoiler:
[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Dogwithmj1984
[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 24550350

e' vero che per avere un Michael più naturale bisogna andare un pò più indietro nel tempo rispetto alla Bad era, ma credo che gli interventi di chirugia estetica fino ad un certo punto debbano essere migliorativi sull'aspetto di una persona, quindi Michael era ancora moooolto bello anche quando si era rifatto naso e fossetta.
Per quanto riguarda i segni sul viso, credo che fossero le tracce della sua acne (di solito chi ne soffre parecchio rimane con la pelle rovinata) messa ancora più in evidenza dal tanto trucco di quel periodo e poi migliorata (con chissà quali interventi) nelle ere successive.
Il problema è stato quando il suo viso ha iniziato a perdere la sua naturale espressività e questo credo sia sotto gli occhi di tutti, per questo sono d'accordo quando Lila dice che un pò le critiche se le è tirate addosso...

Cher è super rifatta e sicuramente appare anche lei di gomma, ma forse il fatto che sia donna e che sia la prima ad ammettere tutti i suoi ritocchi, quasi a farne un punto di forza,ne fa avere una percezione diversa al grande pubblico, che piaccia o meno
MICHAELINMYHEART
MICHAELINMYHEART
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1728
Età : 45
Località : ANCONA
Data d'iscrizione : 19.10.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da silvia80 il Gio Nov 29, 2012 12:12 am

lila ha scritto:
silvia80 ha scritto:Io ne ho letto degli stralci e a parte qualche commento che mi ha dato fastidio sui suoi cambiamenti estetici è molto bello.

Non so cosa ci sia scritto riguardo ai suoi cambiamenti estetici, ma le critiche in quel campo se le è proprio cercate accidenti. Mi spiace dire così.
Oggi riguardavo il concerto di Wembley, è di una bellezza impressionante (parlo di lui, del suo viso). Se solo avesse lasciato fare la natura....uno bello così che poteva diventare? un orrendo vecchio? Non credo proprio, sarebbe stato uno splendido uomo di mezza età...non aveva lineamenti afro per niente era totatlmente diverso dai suoi fratelli. Cosa mai rifletteva lo specchio per lui? E ogni volta che quei dannati chirurghi gli mettevano le mani addosso facevano peggio. Lui ne era ben cosciente e si vedeva da come stava rintanato dentro quei capelli portati lisci apposta per coprire.
Una pena infinita.

Giusto ciò che dici. Ma che un autore ne sottolinei continuamente questo aspetto, con tanto di foto dimostrative non l'ho apprezzato. So benissimo che ha sbagliato, ma su quello non giudico saranno stati affari suoi. L'unica cosa che mi dispiace è che Michael se ne lamentava e si vergognasse di se stesso, mentendo ripetutamente sui suoi interventi, per poi chiedersi perchè tutti ne fossero morbosamente incuriositi. Forse l'averlo ammesso pubblicamente ne avrebbe alleviato la curiosità ed i suoi disagi chi lo sa....

silvia80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 825
Data d'iscrizione : 24.05.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da MICHAELINMYHEART il Gio Nov 29, 2012 12:21 am

Silvia80 ma tu lo stai leggendo quindi ?
Se non mi sono persa qualcosa per strada mi sembra che più che parlare male di Michael (chirurgia estetica a parte) tracci un quadro desolante ed accusatorio di ciò che lo circondava in vita.
Forse sto prendendo un abbaglio clamoroso, ma ho questa sensazione ...

oggi l'ho visto in libreria e ammetto di esserne stata tentata, ma 23,50 euro mi sono sembrati un pò tantini, considerando poi che non se ne parla in giro un granchè bene
MICHAELINMYHEART
MICHAELINMYHEART
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1728
Età : 45
Località : ANCONA
Data d'iscrizione : 19.10.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da silvia80 il Gio Nov 29, 2012 2:25 am

Io l'ho pagato 17 € con lo sconto. No non ne parla male, anzi ne parla molto bene in realtà, è la gente che lo circondava che gli faceva carognate a tutto spiano, piuttosto se si vuole andare a cercare qualcosa nel comportamento di Michael è il fattore ingenuità ed ego smisurato che lo accecava circa la gente che lo attorniava e se noi fans lo abbiamo sempre saputo, bhè questo libro spiega a anche altro...Comunque è vero, sono tanti soldi, se non avessi avuto lo sconto non lo avrei di certo preso. Contenta comunque di averlo fatto!
Comunque lo comincio stasera per bene, gli ho solo dato un'occhiata qua e là...

silvia80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 825
Data d'iscrizione : 24.05.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da MICHAELINMYHEART il Gio Nov 29, 2012 2:42 am

ok grazie, puoi per favore darmi le tue impressioni dopo averlo letto ?
Mi piacerebbe kiss2

Tanto per dire....
Oggi ho letto una pagina a caso ed effettivamente vi si diceva che Michael aveva una libreria enorme, di testi che conosceva ed aveva approfondito, soprattutto testi filosofici, per cui poteva parlare di questi argomenti con una profondità ed una raffinatezza che lasciavano colpiti tutti quelli che ci si imbattevano.
Sono cose che noi sappiamo, ma che bello che è stato leggerlo in un libro spazzatura ! study scratch
MICHAELINMYHEART
MICHAELINMYHEART
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1728
Età : 45
Località : ANCONA
Data d'iscrizione : 19.10.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da luna7MiKE il Gio Nov 29, 2012 11:35 am

lorejacksina ha scritto:Sarò cieca,sarò di coccio,ma io anche nelle ultime due foto che hai messo non noto differenze Very Happy a parte un pò il naso.
quello che in realtà è assurdo e ciò che è evidente davanti agli occhi di tutti e che anche Giuspe ha fatto notare e cioè che ce ne stà un esagerazione di gente rifatta ma nessuno ne fa un caso nazionale,sembra che sia l'unico caso di chirurgia Michael...mi sembra assurdo che quando parlano di lui inevitabilmente questo è un argomento che non può essere ignorato.
quoto lore sono d'accordo anch'io quoto anche il tuo commento precedente, non vedo differenze a parte il naso che già se ti rifai quello il viso cambia, michael il naso lo ha ritoccato + di una volta e quello incide nei lineamenti,come il viso più chiaro e la fossetta che ha aggiunto al mento,gli zigomi pronunciati appunto li aveva già di natura e per quelle cicatrici, non dimentichiamoci che lui aveva soffriva anche di lupus che provoca quei segni, cicatrici alla pelle sul volto e non solo quelli, è impressionante quello che può causare quella malattia fisicamente sia fuori che dentro, e probabilmente negli anni la malattia si è peggiorata. Sicuramente il suo trucco serviva a coprire sopratutto quei segni, oltre quelli della vitiligine
luna7MiKE
luna7MiKE
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2756
Età : 33
Data d'iscrizione : 08.09.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da King-Magic32 il Lun Dic 03, 2012 2:02 pm

Tom Mesereau parla positivamente del libro di Sullivan e attacca la campagna di protesta contro il libro


_________________

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 2a5dmc
FAN DI MICHAEL JACKSON DA SEMPRE, NON DA QUANDO E' MORTO
King-Magic32
King-Magic32
Moderatore Globale
Moderatore Globale

Numero di messaggi : 40153
Età : 28
Località : Genova
Data d'iscrizione : 19.02.09

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da trilli80 il Lun Dic 03, 2012 3:17 pm

Condivido, io lo sto leggendo e fino adesso non ho trovato nulla di scandaloso e mi sembra di capire che l'autore non crede assolutamente che Michael sia stato un pedofilo
trilli80
trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1256
Età : 40
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da lila il Lun Dic 03, 2012 4:10 pm

Tutto il malinteso è nato dalla querela fatta da Janet e La Toya a Vanity Fair credo
lila
lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5042
Età : 66
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da trilli80 il Lun Dic 03, 2012 5:17 pm

lila ha scritto:Tutto il malinteso è nato dalla querela fatta da Janet e La Toya a Vanity Fair credo

lo credo, la famiglia Jackson ne esce dipinta male. Io ho iniziato da poco e per adesso ho letto le prime 150 pagine. L'autore non da giudizi di valore su Michael ma si limita a raccontare vari espisodi della sua vita, si sofferma in particolar modo sugli intrecci economici che giravano intorno a lui, sull'immensa quantità di soldi che entrava ed usciva dal suo conto. Joe Jackson è descritto così come ce lo immaginiamo, un orco inconcepibilmente violento (frustava il figlio con il cavo del ferro da stiro) che ha tentato di ostacolare la carriera da solista di Michael. I fratelli invidiosi e famelici "costringono" Michael a prendere parte al Victory tour per risolvere i loro problemi finanziari e affamati di soldi tentano di fissare un prezzo del biglietto assurdo per l'epoca e ovviamente Michael si oppone con decisione. L'autore sottolinea più volte il talento e la genialità di Michael, e ne riconosce il suo lato più sensibile e generoso, alcune frasi del libro possono apparire sconvenienti ma l'autore riesce a dare il giusto peso a queste affermazioni. Ad esempio anche quando si arriva al punto della famosa telefonata compromettente con l'allora ragazzino Terry,
questi riferisce che Michael al telefono gli aveva fatto quella domanda ambigua, ma aggiunge che comunque Michael si è sempre comportato correttamente nei suoi riguardi e che lui non credeva assolutamente che fosse un pedofilo ma solo una persona molto confusa.
L'unico neo, è la descrizione di un Michael "drogato" di shopping, che sperpera il suo denaro in maniera convulsiva; ma questo anche se fosse vero poco importa perchè nessuno è perfetto, anzi riflettevo che con tutto i soldi che aveva e nell'ambiente in cui si trovava un altro al suo posto si sarebbe dannato l'anima, invece Michael ha saputo ad ogni modo conservare un cuore puro e sincero.
Certo adesso devo continuare la lettura per avere una visione completa e veritiera, però ripeto fino adesso non mi sembra da condannare
trilli80
trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1256
Età : 40
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da lila il Lun Dic 03, 2012 5:36 pm

Quello che racconti Trilli è l'idea di quanto mi sono fatta di Michael e di quanto e quanti gli giravano intorno, compreso il fatto che avesse le mani bucate, nel senso che non aveva il minimo senso del denaro avendone sempre avuto tanto a disposizione.
Nonostante tutto non sono mai riuscita a condannare totalmente tutta la famiglia, mi sembrano comunque problematiche da qualsiasi famiglia. E l'ho sempre vista più unita al bisogno di tante altre di Hollywood e non.
Le botte di Joe non le scuso di certo, ma comprendo che vivere a Gary con tutti i quei figli, in mezzo a tanta malavita e essere negri abbia necessitato di poche coccole. Poi, è vero, è anche partita la bramosia di Joe quando ha visto che tesori aveva per le mani, ma i metodi sarebbero rimasti comunque i soliti. Successo o non successo.
Non capisco bene chi è Terry però....
lila
lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5042
Età : 66
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da trilli80 il Lun Dic 03, 2012 6:01 pm

Terry George è un ragazzino che nel 1979 incontra MJ e riesce ad ottenere da lui un'intervista che pubblicherà sul giornalino della sua scuola. Da quel momento intreccia un'amicizia telefonica con Michael, in una delle telefonate Michael chiede a Terry se si masturbava e se usasse il lubrificante. L'autore del libro lo definiscel' UNICO episodio credibile di un comportamento inadeguato di Michael nei confronti di un ragazzino, però come ho detto prima chiarisce anche la posizione e il pensiero di Terry nei riguardi di Michael.
Lila perciò che rigurda Joe io non riesco a trovare nessun tipo di alibi per il suo comportamento. Mi far star male leggere di tutte le cose brutte che ha fatto sui figli, non parliamo di sberle o sculacciate, ma di violenza inaudita, neanche un asino verebbe "frustato in questo modo". Mi rifiuto di credere che la sua aggressività sia il risulato del disagio e dell'emarginazione sociale, per arrivare a fare ciò che ha fatto ci deve essere qualcosa di profondamente malvagio in quest' uomo.
trilli80
trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1256
Età : 40
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da lila il Lun Dic 03, 2012 9:17 pm

Lila perciò che rigurda Joe io non riesco a trovare nessun tipo di alibi per il suo comportamento. Mi far star male leggere di tutte le cose brutte che ha fatto sui figli, non parliamo di sberle o sculacciate, ma di violenza inaudita, neanche un asino verebbe "frustato in questo modo". Mi rifiuto di credere che la sua aggressività sia il risulato del disagio e dell'emarginazione sociale, per arrivare a fare ciò che ha fatto ci deve essere qualcosa di profondamente malvagio in quest' uomo.

Sicuramente Trilli hai visto The Help, film bellissimo. Minny le prende dal marito ogni volta che si fa lincenziare (quindi ogni volta che sbaglia). Eppure ha 5 figli ed è una donna intelligente. I tempi più o meno sono gli stessi.
Volevo dire che certe conquiste, come possono essere i modi di fare civili ed educati, sono figli del benessere spesso.
A Gary benessere mi pare ce ne fosse poco. Non credo che a Hollywood Joe menasse ancora i figli. Nell'Indiana era pari a un cavernicolo.

Non sapevo della storia di Terry. Si, puo' essere un comportamento inadeguato, ma solo perchè si tratta di un personaggio pubblico le cui vicende vanno a finire pubbliche. E questo si che è orribile.
Nel 79 Michael era giovane e inesperto più di altri della sua età sicuramente. La scoperta della vita sessuale è per tutti lunga, piena di curiosità, insicurezze e anche di sofferenze, ma a mio parere dovrebbe essere molto privata.
lila
lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5042
Età : 66
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da Giuspe il Lun Dic 03, 2012 10:01 pm

Sulla questione "telefonata" vi invito a leggere qualche pagina dietro, non ci sono prove che sia realmente accaduto ma sono "voci", le stesse di Chandler o Arvizo....
Su Meserau non certo lo considererei il bene assoluto, non fa più parte della famiglia Jackson dal 2006 e credo sia stato pagato profumatamente per fare quella pubblicità....

Questo Sullivan riesce ad avere pubblicità martellante dai media e network statunitensi e adesso di tutto il mondo grazie alle traduzioni.....ha abbastanza denaro per pubblicizzarlo in un certo modo...

Giuspe
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 22.03.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da trilli80 il Lun Dic 03, 2012 11:34 pm

lila ha scritto:
Lila perciò che rigurda Joe io non riesco a trovare nessun tipo di alibi per il suo comportamento. Mi far star male leggere di tutte le cose brutte che ha fatto sui figli, non parliamo di sberle o sculacciate, ma di violenza inaudita, neanche un asino verebbe "frustato in questo modo". Mi rifiuto di credere che la sua aggressività sia il risulato del disagio e dell'emarginazione sociale, per arrivare a fare ciò che ha fatto ci deve essere qualcosa di profondamente malvagio in quest' uomo.

Sicuramente Trilli hai visto The Help, film bellissimo. Minny le prende dal marito ogni volta che si fa lincenziare (quindi ogni volta che sbaglia). Eppure ha 5 figli ed è una donna intelligente. I tempi più o meno sono gli stessi.
Volevo dire che certe conquiste, come possono essere i modi di fare civili ed educati, sono figli del benessere spesso.
A Gary benessere mi pare ce ne fosse poco. Non credo che a Hollywood Joe menasse ancora i figli. Nell'Indiana era pari a un cavernicolo.


Certo Lila che ho visto il film, anzi ho ordinato anche il libro e appena finisco quello di Michael inizio a leggerlo Very Happy . Capisco ciò che intendi dire , solo che leggendo alcune cose non posso fare a meno di provare odio per il padre di Michael. Mi rendo conto che l'ignoranza e la ghettizzazione possono spingere un individuo a comportamenti brutali ed irrispettosi; però leggere che JJ cospargeva il corpo del figlio con olio per neonati per poi frustarlo con la spina del ferro da stiro per fargli provare assieme al dolore anche la sensazione di una scossa elettrica, mi fa rabbrividire e mi spinge a pensare che in quest'uomo doveva esistere qualcosa di maledettamente insano e perverso che va al di là della violenza fine a stessa. Non esagero se ti dico che quando penso a tutta questa sofferenza che ha dovuto subire Michael mi viene mal di stomaco, e sento di provare per lui una forma di amore ed una compassione infinita.
trilli80
trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1256
Età : 40
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da lila il Lun Dic 03, 2012 11:43 pm

Non esagero se ti dico che quando penso a tutta questa sofferenza che ha dovuto subire Michael mi viene mal di stomaco, e sento di provare per lui una forma di amore ed una compassione infinita.

Ci credo...forse è meglio che non lo leggo. Poi me lo porto in testa minimo una settimana. Anche se spero che non sia tutto vero.
Jermaine nel suo libro ne parla, ma avrà di sicuro dettagliato meno e taciuto qualcosa (e che doveva fare?!) qui mi sembra assai più cruda la faccenda.
lila
lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5042
Età : 66
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da silvia80 il Mar Dic 04, 2012 1:05 am

Io lo sto leggendo pagina per pagina, perchè è un libro che va letto con una certa apertura mentale, senza farsi influenzare da commenti di terzi come ho sentito fare spesso. Ebbene, io ribadisco quanto ho già detto. Finora chi ne esce male è la tata Grace e la famiglia. A differenza di altri libri che ho letto, dove si dipingeva un Michael più umano certo, ma dove si scaricavano colpe generalizzate tipo il mostro invisibile dietro l'angolo pronto ad approfittarsi di Michael (collaboratori, avvocati e quant'altro), ma dove la famiglia ne usciva molto bene, qui invece si dice molto di più. Verità? Pettegolezzi? Interpretazioni personali? Non saprei, dovrei andare avanti nella lettura, ma povero Michael!

silvia80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 825
Data d'iscrizione : 24.05.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da lorejacksina il Mar Dic 04, 2012 1:07 am

dall'intervista di Masereau non capisco niente perchè è in inglese,ma tempo fa ho letto questo documento:

Dato che l'avvocato Mesereau è citato fra le innumerevoli fonti del libro di Sullivan (come riportato dall'articolo del New York Times), gli è stata inviata una email da parte di un fan che esprimeva disappunto per il fatto che avesse scelto di appoggiare il libro. Mesereau ha risposto al fan e ha chiesto a Debbie Kunesh del sito "Reflection On The Dance" di diffondere la sua risposta tra i fan, cosa che Debbie ha fatto tramite la sua pagina FB:



Grazie per la sua email. Rispettosamente sono in disaccordo con l'approccio al libro del signor Sullivan.

Prima di tutto io sono meno preoccupato di questioni come la vitiligine, la chirurgia plastica e la sessualità rispetto alle orribili, false accuse di pedofilia. La questione principale, per me, è come ripristinare la reputazione danneggiata di Michael Jackson.

A mio parere etichettare una persona come molestatore di bambini è peggio che essere chiamato assassino. Si ricordi che le autorità hanno etichettato Michael Jackson come una forma particolarmente orribile di molestatore di bambini. Hanno detto che aveva preso un bambino malato di cancro e lo aveva riempito di alcool per "ammorbidirlo" per poi abusarne sessualmente. Hanno inoltre sostenuto che Michael ha cercato di strappare i bambini alle loro famiglie. Lo hanno accusato di rapire i bambini e imprigionarli falsamente. Michael è stato anche accusato di complotto per estorcere alla famiglia del bambino di cui avrebbe abusato.

Ci sono tre gruppi generali di persone che sono rilevanti per la questione. Essi sono:

Gruppo uno: La comunità dei fan di Michael Jackson;

Gruppo due: persone che amano la musica e l'arte di Michael Jackson, ma lo sospettano di essere un pedofilo;

Gruppo tre: Le persone a cui o non piace la musica di Michael Jackson o sono indifferenti, ma credono che fosse un molestatore di bambini.

Il problema principale per me è "Come convincere i gruppi due e tre che Michael Jackson non era un pedofilo?"

Con tutto il rispetto per lei e per la comunità di Michael Jackson, il gruppo uno non ha in pratica nessuna influenza sui gruppi due e tre. Quando i sostenitori di Michael Jackson affermano che non era un molestatore di bambini, le persone dei gruppi due e tre danno poco credito alla loro posizione. La reazione è semplicemente "Chi se ne importa di quello che hanno da dire. Sono fan di Michael Jackson. Che cosa vi aspettate? "

Ovviament c'è una reazione simile alla mia posizione. Io che Michael Jackson non era un pedofilo, ma, purtroppo la reazione generale da parte delle persone dei gruppi due e tre è "Che cosa vi aspettate? Mesereau era il suo avvocato".

Il libro di Randall Sullivan farà di più per dissipare queste orribili, false accuse rispetto a ogni altra cosa che voi o io abbiamo da dire.

Quando i sostenitori di Michael Jackson dichiarano il loro credo nell'innocenza di Michael Jackson, di solito "predicano al coro".

Il libro di Mr. Sullivan, con le sue conclusioni che Michael Jackson non era un pedofilo, ha una enorme capacità di raggiungere un vasto pubblico, che continua ad attaccare la reputazione di Michael. Questo è perché il signor Sullivan non ha approcciato il suo lavoro come un fan o sostenitore di Michael Jackson. Il suo lavoro dimostra chiaramente che è disposto ad affrontare inquietanti e controverse questioni della vita di Michael Jackson, oltre a presentare pertinenti informazioni che a certi individui non piacciono. Per questo motivo le sue conclusioni che Michael non fosse un molestatore di bambini possono avere un peso più convincente.

Come nota personale, non mi piace la censura o il boicottaggio di gruppo. Credo che alcuni individui che sono criticati in questo libro stiano orchestrando una campagna negativa. Alcuni dei commenti negativi suggeriscono che i critici non hanno nemmeno letto il libro. Questo è inquietante per me.

Lei dice che mettere in discussione la sessualità di un "uomo famoso, di talento, potente e nero è razzismo". Pensa che questo sia peggio che definire un uomo famoso, di talento e nero un pedofilo? Se lo pensa siamo in totale disaccordo.

Io non giudico le persone in base alla loro sessualità e neanche in base alla loro, razza, religione o credenze spirituali. Michael mi ha detto che era eterosessuale e io gli credo. Ma se non fosse così non farebbe alcuna differenza per me.

Di nuovo, credo che entrambi condividiamo gli stessi obiettivi. Entrambi vogliamo ripristinare la reputazione di Michael Jackson perché sappiamo che persona meravigliosa, gentile e di talento era. Abbiamo semplicemente una visione diversa delle priorità.

Grazie per aver condiviso le sue opinioni con me.

Cordiali saluti,

Tom Mesereau
fonte mj fansquare
http://mjj.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10381261&p=3

Non condivido in pieno il suo pensiero,perchè quando si legge un libro che mischia verità con bugie,come facciamo a scegliere dove dice il vero e dove no?
O si da credibilità all'autore oppure no,come si fa a credere che Michael fosse innocente perchè anche questo autore lo afferma ?allora visto che lui afferma anche che Michael aveva un barattolo di nasi finti e non aveva più le narici(cosa smentita dall'autopsia) bisogna credere anche a questo?quando lo psicanalizza sulla base di ciò che ha sentito dire,quando dice che è morto vergine dicendo che Lisa Marie non sapeva cosa fosse il sesso e cose di questo genere....
o si dice la verità o si raccontano le solite bugie da gossip,non si può mischiare tutto...
vi metto un altro link che purtroppo è in inglese,ma se qualcuno di voi riesce a leggerlo credo che sia interessante sentire anche altri punti di vista e sentire i commenti di chi ha visto il programma in tv al quale questo Sullivan ha partecipato e nel quale ha tergiversato su varie domande dirette dei fan che sbugiardavano alcune cose da lui scritte

http://www.allforloveblog.com/
l'articolo da leggere è quello dopo il pezzo che parla del documentario Bad 25.

a quello che ho capito fra le altre cose questo Sullivan nemmeno ha mai conosciuto Michael,ma riporta quello che altri hanno detto senza nemmeno averli consultati,mischia gossip con presunte verità
sarà difficile leggerlo e non lasciarsi confondere...
lorejacksina
lorejacksina
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2087
Età : 47
Data d'iscrizione : 28.09.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da silvia80 il Mar Dic 04, 2012 1:13 am

lila ha scritto:
Non esagero se ti dico che quando penso a tutta questa sofferenza che ha dovuto subire Michael mi viene mal di stomaco, e sento di provare per lui una forma di amore ed una compassione infinita.

Ci credo...forse è meglio che non lo leggo. Poi me lo porto in testa minimo una settimana. Anche se spero che non sia tutto vero.
Jermaine nel suo libro ne parla, ma avrà di sicuro dettagliato meno e taciuto qualcosa (e che doveva fare?!) qui mi sembra assai più cruda la faccenda.

Lila ricordo che Michael citava quest'episodio durante le conversazioni con il rabbino, non credo siano cose inventate....

silvia80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 825
Data d'iscrizione : 24.05.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da Giuspe il Mar Dic 04, 2012 12:38 pm

Grazie Lory per l'articolo! Wink

La questione principale è che sono uscite tre notizie "curiose" in anteprima (guardare tutto il topic..) e tutte e tre sono state smentite dai protagonisti stessi con documenti alla mano....come si fa a prendere per oro colato questo libro?!

A me pare solo che da parte di alcuni ci sia l'entusiasmo di "una nuova cosa su Michael Jackson"....ma bisogna prima ben ponderare...poi ognuno è libero di acquistare ciò che vuole...ci mancherebbe!


Ultima modifica di Giuspe il Mar Dic 04, 2012 1:31 pm, modificato 2 volte

Giuspe
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 22.03.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da luna7MiKE il Mar Dic 04, 2012 1:20 pm

E poi questo sullivan non scagiona affatto michael dalle accuse, dato che esprime chiaramente i suoi dubbi, manifestandoli anche nelle varie interviste che rilascia

una delle interviste: ( se qualcuno può tradurlo per intero il video, grazie )
[youtube][/youtube]






luna7MiKE
luna7MiKE
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2756
Età : 33
Data d'iscrizione : 08.09.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da Giuspe il Mar Dic 04, 2012 2:12 pm

Grazie Luna! Questa è la trascrizione del video-intervista. Wink

********************************

Randall Sullivan, l'acclamato giornalista, ha trascorso tre anni sempre dietro la maschera di Michael Jackson, l'artista più celebre che il nostro mondo abbia mai conosciuto.

"Non c'è stato nessuno cosi famoso in un momento come è stato durante il periodo di 'Thriller'," ha detto. "Penso che probabilmente sia il più alto picco di una celebrità per un essere umano."

Nel nuovo libro di Sullivan, "Untouchable: la strana vita e la tragica morte di Michael Jackson," nei negozi da Martedì, una storia di famiglia, la fama, l'infanzia perduta, e sulle sorprendenti accuse mai sentite prima. Si dipinge un ritratto di un tossicodipendente da farmaci da prescrizione che poteva spendere $ 250.000 per fare shopping senza pensarci.

"Lo shopping, come i farmaci, erano come un antidolorifico per lui", ha detto Sullivan.

Sullivan ha detto che Jackson avrebbe chiamano spesso partner commerciali, tra cui Marc Schaffel, e chiedere loro di portargli sacchi di denaro.

"In un caso ci fu una telefonata in cui chiese a Marc di portargli $ 7,5 milioni," ha detto Sullivan.
"Quando Schaffel la prima volta gli portò dei contanti, per qualche motivo li mise in un sacchetto di Arby, era come un sacco per frittura francese o qualcosa del genere e lo diede a Michael. E così che è diventata una battuta, 'Be', voglio fare un'ordine a Super Dimension. ' 'Mi può portare un pò più soldi, ma questa volta formato super size? '

"Voleva avere denaro che poteva realmente mettere in tasca", Sullivan ha continuato. "Per lui solo quello era denaro reale".

Nella sua descrizione di Re del Pop, Sullivan dice che Jackson era un uomo-bambino che non poteva lasciare la fama, o la famiglia, dietro di lui.

"Michael era stanco di essere un ballerino e cantante," ha detto.
"Lui non voleva più esibirsi sul palco da tempo, fin dal momento dell'History Tour tra il 1995 e 1996."

Jackson, che ha interpretato lo Spaventapasseri nel film del 1978 campione d'incassi, "The Wiz", voleva fare l'attore, ha detto Sullivan. Aveva voluto comprare i diritti di ogni personaggio Marvel prima di chiunque altro pensava di farli in filmati.

"Voleva interpretare Spiderman", ha detto Sullivan. "Come avrebbe funzionato? Non lo so."

E voleva interpretare il Willy Wonka nel remake del 2005 di "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato", ma non ha ottenuto quel ruolo. Jackson ha affermato di essere un bambino intrappolato in un mondo adulto. Sullivan ha detto anche da adulto, Jackson non ha mai espresso la sua sessualità.

"Penso che abbia fatto tutto il possibile per neutralizzare se stesso", ha detto.
"Non credo che Michael stesse cercando di essere omosessuale, eterosessuale, pedofilo, penso che stesse cercando di essere asessuato.
In realtà penso che l'obiettivo era di essere un pre-sessuale, perché ha visto che, come nell'innocenza, nella purezza e nelle grandi idee, si sa, si hanno visioni artistiche e fantasie poetiche. "

Sullivan ha detto che Jackson si considerava un vero Peter Pan, e la sua insistenza su questa finzione divenne così sincera che utlizzò la chirurgia plastica per copiare l'aspetto dell'attore Bobby Driscoll per il "naso di Peter Pan".

"Alla fine si è rifatto il naso del ragazzo, il giovane attore Bobby Driscoll, che è stato l'attore per Peter Pan nel film della Walt Disney", ha detto Sullivan.

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 200px-BobbyDriscoll-TreasureIsland

C'erano, naturalmente, le accuse che l'amore per i bambini fossero di natura sessuale.
Nel 2003, è stato arrestato con l'accusa solo di aver ammesso di aver condiviso il letto con dei bambini in età pre-puberale. Secondo Sullivan, dormiva accanto a decine di bambini.

"La domanda finale è, Michael Jackson ha mai molestato un bambino?" ha detto.

"La mia conclusione è che non credo che lo abbia fatto. Vorrei poter dire conclusivamente, 'no non l'ha mai fatto.' Ma non posso. C'è un ombra di dubbio. E ho dovuto accettare che stavo per convivere con essa. E credo che chi è onesto su Michael dovrà imparare a convivere anche con essa.

"Voleva essere lui stesso un bambino", ha continuato. "Voleva credere che avesse 12 anni, o 13 anni ... Voleva fare un pigiama party. Ma sentiva di non essere più nell'infanzia."

Jackson è stata una star in giovane età, forse troppo presto. E 'diventato il punto focale della famiglia all'età di 7 anni come cantante per molti, dei Jackson Five, grandi successi, tra cui "I Want You Back", "ABC" e "I'll be there."

"La gente vuole credere che i Jackson sono una famiglia di persone con molto, molto talento", ha detto Sullivan. "Ma davvero c'era solo una persona con molto, molto talento. Voglio dire Jermaine ha un po 'di voce, ma non credo che avrebbe mai superato il livello di cantante di piano bar, senza Michael."

Michael, era disperatamente solo, e a quanto pare ha cercato la compagnia di una manciata di altre persone in grado di capire il suo livello di fama.
E 'stato, ha detto Sullivan, amico da Jackie Kennedy Onassis a la principessa Diana.

"In mancanza di una parola migliore, credo che [Diana] avesse un pò paura per lui a causa dell'intensità del suo desiderio di voler stare con lei", ha detto Sullivan.

Sullivan ha detto che ha provato e non è riuscito a intervistare i membri della famiglia per il suo libro, tra cui Joe Jackson, ma afferma che il patriarca si è ammorbidito con l'età.

"E 'un personaggio comico in un sacco di modi", ha detto.
"La gente mi diceva che aveva con sé una pistola nella cintura dei pantaloni e l'avrebbe fatta vedere a tutti per far sapere che a 84 anni è ancora un cattivo ragazzo, o avrebbe detto in giro di dire alla gente, 'Quando va a visitare Katherine, lei gli taglia le unghie dei piedi. ' Come per dure, 'io sono l'uomo' ".

Nel libro, Sullivan descrive come diverse persone, tra cui la moglie di Michael Jackson Lisa Marie Presley, sono stati ingannate dall' intelligenza della star e dal suo fascino. Sullivan stesso ha ammesso che anche lui sentiva un "profondo affetto" per Jackson dopo aver scritto il suo libro.

"Spero che mi sia innamorato di ciò che è stato di buono su di lui", ha detto.
"Non credo di essere mai stato a conoscenza degli aspetti del personaggio di Michael che non sono così attraenti, o discutibili."

In tutto, il libro di Sullivan si estende su quasi 800 pagine, comprese le 165 pagine di bibliografia e note.

"Basandosi su fonti e nell'universo di Michael Jackson si deve tenere a mente, che nessuno ha le mani veramente pulite", ha detto Sullivan.

"Quindi quando stai parlando con qualcuno devi tener sempre presente che alcune persone lo hanno accusato di questo o quello o che ha questo o quel problema. Questo era il mondo di Michael Jackson."


abcnews.go.com

Giuspe
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 22.03.10

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da trilli80 il Mar Dic 04, 2012 7:20 pm

Giuspe ha scritto:

A me pare solo che da parte di alcuni ci sia l'entusiasmo di "una nuova cosa su Michael Jackson"....ma bisogna prima ben ponderare...poi ognuno è libero di acquistare ciò che vuole...ci mancherebbe!

Personalmente ritengo che NESSUN libro su MJ possa ritenersi autentico al 100x100, anche il libro di Cascio o del Rabbino e di tanti altri sicuramente contengono delle mezze verità adulterate, e certamente anche quest'ultimo libro in questione includerà storielle manipolate.Mi limito a dire che non mi sembra giusto bollarlo preventivamente come spazzatura perchè trovo comunque che l'autore si approcci a parlare di MJ con il dovuto tatto e rispetto anche quando tocca tasti delicati. Riconosco che c'è da parte mia la voglia di leggere "cose nuove" su Michael ma non per conoscere particolari "morbosi" della sua vita sessuale o cose del genere, ma per immaginarmi tutti i giorni della sua vita e farli in questo modo anche miei. Leggere come Michael trascorresse le sue giornate durante la sua permanenze del 2006 in Iralnda è stato bello, vederlo descritto in quel periodo come un padre esemplare ed amorevole che giocava chiassosamente e allegramente con i suoi figli è stato molto bello, immaginarmi che avesse trovato un pò di pace tra quei boschi irlandesi è stato ancora più bello. Adesso verità o non verità, non mi importa..a me piace pensare che sia vero!
trilli80
trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1256
Età : 40
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

[LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan  - Pagina 5 Empty Re: [LIBRO] "Untouchable" - biografia su MJ di Randall Sullivan

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum