Carole Bayer Sager pubblica They’re Playing Our Song

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Carole Bayer Sager pubblica They’re Playing Our Song

Messaggio Da childhood il Mer Ott 26, 2016 5:54 pm

Carole Bayer Sager Discusses Her Friendship with the ‘Tortured’ Michael Jackson and Elizabeth Taylor in New Memoir

By Sam Gillette

Posted on October 18, 2016 at 12:11pm

Academy Award-winning singer-songwriter Carole Bayer Sager opened up about her friendship with Elizabeth Taylor and Michael Jackson in a new memoir, They’re Playing Our Song. In the book, out Tuesday, Sager shares intimate insights into the lives of both legendary entertainment figures —from Taylor’s relationship with men, drugs and jewels, to Jackson’s “tortured genius child-man” persona. According to Sager, the pair struggled under the weight of celebrity, which ultimately drew them together.

“Theirs was a special relationship,” Sager writes of her friends in They’re Playing Our Song. “Two of the world’s greatest superstars, with lives that were lived on stages or on movie screens since they’d been children. How could either of them find anyone else who could understand their lives?”

Sager first became friends with Taylor, the violet-eyed legendary actress, when Sager moved to Bel Air, California, in 1985. Sager adds that she and her then-husband, Burt Bacharach, were greeted with an extravagant cake and a huge box of Edelweiss chocolates from Taylor, who lived three houses away.

At the time, Sager says she could have never predicted the deep bond that she would develop with her new neighbor — “and certainly not what a generous, loving, and special soul she would turn out to be.”

Taylor soon had a special nickname for Sager — Little One — and invited her over often. Sager recalls watching Taylor sit on her bed with all of the jewelry taken from her safe. It was an adult version of a child’s “show and tell,” in which Taylor paraded her jewels and the fabulous stories associated with them. But when Taylor was told by her business manager that she couldn’t afford a certain piece, she pouted in true Hollywood princess fashion.
Kevin Mazur/WireImage

“They’re just being so stupid. I’ve been told my collection is second only to Queen Elizabeth’s,” Sager remembers Taylor saying to her. “Don’t they realize that because it belongs to me, it’s only going to increase in value when the whole collection is sold after I’m gone?”

Taylor was right. In 2011, her jewelry sold for a record-breaking almost $116 million in sales at a Christie’s auction.

Though Taylor didn’t have nearly as many husbands as she did jewels, her love life was just as famous. Sager hosted the rehearsal dinner before Taylor’s marriage to construction worker, Larry Fortensky. Taylor had met Fortensky in rehab and they married at Jackson’s Neverland Ranch. Fortensky would be Taylor’s eighth, and last, husband.

“Elizabeth did not know how to be in love with someone and not marry him,” Sager writes.

Husbands weren’t the only ones Taylor showered with love. Some of the most intense moments in the book revolve around Taylor’s friendship with Michael Jackson, which involved more than bizarre gifts (remember the elephant Taylor gave Jackson?). Sager writes that Jackson arrived early to Taylor’s fifty-fifth birthday. Sager, the host, ushered him to her room at his request because he said he was nervous.

“He sat on my bed looking very handsome, dressed all in black. He had not yet gone over the top in his facial surgeries,” writes Sager. “He was quite beautiful looking in a Diana Ross way. He had not altered his skin tone and he had not yet begun to sabotage his career. Still, he was afraid.”

Jackson allegedly told Sager that he was shy, so she suggested he stay in her room. When Jackson finally joined the party, “he never left Elizabeth’s side, even holding her hand for most of the evening,” writes Sager.

“I had real empathy for him and the unloved childhood his abusive father robbed him of,” writes Sager. “As Elizabeth often said, she connected with Michael on a soul level because they were both deprived of a childhood by early stardom, yet they each looked at life at times through the eyes of a child.”

Carole Bayer Sager, cantautrice e premio nobel racconta della sua amicizia con Elizabeth Taylor e Michael Jackson in un nuovo libro di memorie:They’re Playing Our Song.

Nel libro, condivide rivelazioni sulla vita di Liz Taylor dal suo rapporto con gli uomini, alla droga ai gioielli e del tormentato genio Michael Jackson.
Secondo Sager, entrambi hanno lottato schiacciati dal peso della celebrità, che alla fine li ha uniti in un rapporto di profonda amicizia.
Due delle più grandi star del mondo che hanno vissuto sui palchi o sugli schermi cinematografici da quando erano bambini.
Sager ha conosciuto la Taylor, la leggendaria attrice dagli occhi viola, quando  si è trasferita a Bel Air, in California, nel 1985.
Sager e il suo allora marito, Burt Bacharach, sono stati accolti con una torta e un enorme scatola di cioccolatini svizzeri da Taylor.
In quel momento, Sager dice non avrebbe mai potuto immaginare il profondo legame che avrebbe sviluppato con i suoi nuovi vicini di casa.
La soprannominarono - Little One - e da allora la invitarono spesso. Sager ricorda la Taylor seduta sul suo letto circondata da tutti i gioielli presi dalla sua cassaforte.
"Mi è stato detto che la mia collezione è seconda solo a quella della regina Elisabetta" ricorda Sager.
Nel 2011, i suoi gioielli sono stati venduti al prezzo record di quasi 116 milioni all'asta di Christie.
Anche se la Taylor non ha avuto tanti mariti quanti gioielli, la sua vita sentimentale è altrettanto famosa.
Taylor ha incontrato Fortensky, suo ottavo e ultimo marito, durante la riabilitazione e l'ha sposato al Neverland Ranch. "Elizabeth non sapeva essere innamorata di qualcuno senza sposarlo", scrive Sager.
Alcuni dei momenti più intensi del libro ruotano intorno amicizia della Taylor con Michael Jackson.
Ricordate l'elefante Taylor ha regalato a Jackson?
Sager scrive che Jackson è arrivato presto per il cinquantacinquesimo compleanno di Liz Taylor. Chiese al padrone di casa di restare nella sua stanza perché era nervoso.
"Si era seduto sul mio letto, era molto bello, vestito tutto di nero. Non aveva interventi chirurgici facciali", scrive Sager, "il colore della sua pelle non era alterato e la sua carriera era all'apice del successo... eppure, aveva paura."
Jackson avrebbe detto a Sager di essere timido, così gli ha proposto di restare nella sua stanza.
Quando Jackson finalmente si unì ai partecipanti alla festa, non si allontanò mai da Elizabeth, tenendole la mano per la maggior parte della serata", scrive Sager.
"Ero solidale con lui e la sua infanzia rovinata dal papà violento che non l'ha amato", scrive Sager. "Come spesso ha detto Elizabeth, era vicino a Michael a livello di anima perché erano entrambi stati privati dell'infanzia dal divismo precoce e guardavano la vita con gli occhi di un bambino".
Una delle ultime volte che lo incontrò fu nel 2006, ad un party organizzato da Barbara Davis.
Anche per Sager, che aveva festeggiato e lavorato con persone famose per anni, la serata fu surreale.
Marvin Hamlisch, l'ex ragazzo di Sager, si addormentò a tavola e Davis, sembrava che stesse per seguirlo, scrive Sager.
I due bambini di Michael Jackson erano seduti allo stesso tavolo e anche lui si appisolò.
Jackson disse che era esausto perché era stato in Medio Oriente.
In realtà lei sapeva che Jackson era tornato a casa da settimane e si era addormentato a causa di alcune sostanze sedative pesanti.
Quando Sager apprese della morte di Jackson, il 25 giugno del 2009, non rimase sconvolta ma si sentì terribilmente triste.
Elizabeth era inconsolabile.
Secondo Sager perdere Michael ha accelerato il suo declino, è morta meno di due anni dopo, nel 2011.
Sager continua a piangere la perdita di entrambi i suoi amici famosi.
Per lei, Elizabeth è stata grande per la sua "umanità", mentre Michael era un "fenomeno".
Per il suo grande talento e nella misura in cui era capace di amare, amava i suoi figli, sua madre, e amava Elizabeth.

Fonte: people
Traduzione: childhood MJFA

_________________
...I've never seen nothing like this in my life. It's amazing! He's the greatest entertainer in the world...
!!this is it!!


Just because you read it in a magazine Or see it on the TV screen Don't make it factual, actual You're so damn disrespectable
Privacy, anonymity and integrity become an illusion
avatar
childhood
Moderatrice Globale
Moderatrice Globale

Numero di messaggi : 12711
Età : 32
Località : Bari
Data d'iscrizione : 13.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carole Bayer Sager pubblica They’re Playing Our Song

Messaggio Da katia75 il Gio Ott 27, 2016 4:19 pm

Grazie per la news e la traduzione! Very Happy , quanto deve aver sofferto dopo il processo, visto che gia' li iniziava ad usare i farmaci potenti per dormire... Sad
avatar
katia75
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 4353
Data d'iscrizione : 09.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carole Bayer Sager pubblica They’re Playing Our Song

Messaggio Da butterflies il Lun Ott 31, 2016 3:20 pm

Grazie tante Childhood.
avatar
butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Carole Bayer Sager pubblica They’re Playing Our Song

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum