Michael nella nostra quotidianità

Pagina 4 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da smelly jackson il Sab Ott 04, 2014 11:56 pm

Promemoria primo messaggio :

Concordo...Michael è Michael love
L'impegno di Bob era senz'altro più politico che puramente di intrattenimento....probabilmente non era una "superstar" con tutti gli annessi e connessi...erano anche altri anni e altri paesi... Bob mi sembra che sia rimasto sempre un uomo più o meno normale, mentre Michael è stato subito catapultato nell'Olimpo (da dove poi è stato fatto cadere rovinosamente, purtroppo)..
metto le mani avanti scusandomi per l'off topic.. Razz Muto goccia fischiatina

smelly jackson
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1805
Età : 43
Località : TRENTO
Data d'iscrizione : 02.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso


Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da lorejacksina il Sab Dic 13, 2014 12:34 am

ecco il video

lorejacksina
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2056
Età : 44
Data d'iscrizione : 28.09.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da lorejacksina il Sab Dic 13, 2014 12:42 am

Trilli,condivido perfettamente il discorso che hai fatto sui fan.
sembra che chi non si arma e agisce contro Sony,contro Branca o contro chiunque non metta Michael al centro del proprio mondo,non sia degno di amare Michael,
ma io mi sono un po stufata di queste cose e purtroppo anche alcune mie care amiche le trovo in disaccordo con me.
Comunque non mi interessa,perchè mi sembra che loro non siano obiettive ma che vedano tutto con i paraocchi,magari nei primi tempi era normale,ma adesso mi sembra il momento di ragionare e di vedere le cose in maniera più serena
Nella piena libertà di ognuno di fare ciò che vuole,io non cerco di condizionare gli altri e mentre all'inizio eravamo tutti bravi a parlare di famiglia Jacksoniana,vogliamoci tutti bene ecc,adesso mi sembrano solo belle parole,ma vuote perchè i veri fan mi sono sembrati i primi a scagliarsi contro gli altri e anche a litigare fra di loro per la diversità dei pensieri.
Io mi ripeto sempre che il mondo,non gira intorno a Michael,perciò anche se lui per noi è così importante,per gli altri può essere insignificante, e mentre noi pesiamo tutto in un certo modo,gli altri vengono solo sfiorati da certe notizie su MJ.
Va beh,vi lascio al video che è meglio!!!

lorejacksina
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2056
Età : 44
Data d'iscrizione : 28.09.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da Daniela 70 Jackson il Sab Dic 13, 2014 1:58 am

(Il mio pensiero frutto della mia esperienza)
Ciò che siamo dipende principalmente dall'imprinting ricevuto da piccoli...
ma ciò che diventiamo non è sempre frutto di chi ci ha tenuto la mano per un po' di tempo...
siamo anche quello che "abbiamo dentro"...
se il volere del cielo ci vuole "buoni"... saremo "buoni"...
Michael, nonostante la sua infanzia difficile ed estremamente impegnativa, non si è comportato come il padre, anzi ha voluto un rapporto dolce e amorevole con i suoi figli, i suoi bambini.
Ricordo che in una sua intervista disse che se i suoi figli avessero voluto fare il mestiere del proprio padre non glielo avrebbe negato... "figlio mio, sei pronto a ricevere tutto questo?" riferendosi a cosa comportasse il suo successo...
"se lo vuoi davvero allora vai... e sii migliore di me"...
Io e mia sorella abbiamo avuto un'educazione piuttosto rigida, spesso ci capita di interrogarci in merito ad atteggiamenti e comportamenti tipici dei nostri genitori, in fondo è normale riproporli dopo averli appresi fin da piccoli...
ma la cosa bella è che mia sorella, che è madre (io non ho figli), ha deciso di leggere miriade di favole a suo figlio, non gli ha negato né sogni né speranze.
Mio nipote è un ragazzino sereno, cordiale, amichevole, sempre con il sorriso.

Ed io che sono grande, quando guardo il sorriso di mio nipote, comincio a sognare.


Ultima modifica di Daniela 70 il Sab Dic 13, 2014 2:01 am, modificato 1 volta

Daniela 70 Jackson
OFF THE WALL
OFF THE WALL

Numero di messaggi : 223
Data d'iscrizione : 09.11.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da trilli80 il Sab Dic 13, 2014 2:01 am

lorejacksina ha scritto:ma sai che c'è un video con questa poesia e con le immagini di Michael?
ora lo cerco e poi lo metto.
quando l'ho visto,in quel periodo mi avevano chiesto di disegnare alcune cose e rendere un pò più bello un album fotografico delle scuole elementari e fra i vari disegni che ho fatto,all'inizio ho scritto questa poesia e anche la maestra si è commossa quando l'ha letta.
Se non fosse stato per Michael non l'avrei mai scritta
ora vado a cercare il video

È incredibile.. .non sapevo dell'esistenza di questo video. Questa poesia l'ho letta ieri per puro caso, mentre attendevo di colloquiare con le maestre, perché affissa all'ingresso della scuola elementare di mio figlio....subito il mio pensiero è volato a Michael. Quante belle coincidenze..quindi altre persone hanno pensato a lui nel leggere queste parole...e anche tu cara Lore come me ne sei rimasta colpita...vedi che ci risiamo???? Telepatia jacksoniana  Very Happy  Very Happy

P.s. Ritornando al discorso dei fan esaltati...personalmente ho deciso di vivere la mia passione secondo le miei regole.. non voglio più addentrarmi nelle discussioni feroci...che quindi eviterò sapientemente di leggere. Sarò solo alla ricerca della sua musica...dei suoi pensieri... della sua eredità...tutto il resto è noia!
A proposito della sua musica oggi è arrivato il mio ultimo acquisto su Amazon

[url=]
" />

È stupendo! Accanto a ciascun testo c'è la sua traduzione. ..peccato solo che si fermi ad History , infatti la stampa risale al 1995...però sono comunque contena...per soli 6 euro  non è niente male Wink

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da trilli80 il Sab Dic 13, 2014 2:26 am

Daniela 70 ha scritto:
se il volere del cielo ci vuole "buoni"... saremo "buoni"...
Sono d'accordo che quello che un bambino diventerà, non dipenderà solo ed esclusivamente dai genitori, ma sarà anche frutto delle sue scelte e del suo impegno personale...però non credo che sia il cielo a decidere se saremo buoni o cattivi, perchè Dio ci ha lasciato il libero arbitrio..e noi con le nostre scelte, giuste o sbagliate, decidiamo di intraprendere il bene o il male, scrivendo in maniera  autonoma la nostra storia personale. Quanto a Michael è assolutamente vero ciò che dici, non si è comportato come il padre, ma quelle ferite inflitte nell'infanzia non si sono mai rimarginate..e hanno generato un uomo fragile ed insicuro. Poi credo che in generale tutti i figli decidano di comportarsi in maniera opposta al genitore se ritengono che questi abbia mancato in qualcosa. Io ad esempio ho sempre ritenuto che mia madre sia stata amichevole e confidenziale con i figli ma poco affettuosa. Manifestava il suo affetto per noi con molte premure concrete  ma non ricordo che mi abbracciasse o mi baciasse o che mi dicesse di volermi bene. Mi è mancato il contatto fisico. E adesso che sono genitore mi ritengo una mamma molto affettuosa. ..i miei figli li riempo sempre di baci e carezze.

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da Daniela 70 Jackson il Sab Dic 13, 2014 2:39 am

Credo nell'anima...
nasciamo con un'inclinazione particolare ed unica...
può essere compromessa da tante cose, ma se l'anima è bianca rimarrà di tal colore.


Daniela 70 Jackson
OFF THE WALL
OFF THE WALL

Numero di messaggi : 223
Data d'iscrizione : 09.11.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da trilli80 il Sab Dic 13, 2014 2:45 am

Anche io credo nell'anima...e ti giuro che a volte anche io penso quello che dici tu...ma poi mi domando: se quelli che agiscono bene lo fanno perchè hanno un'anima "bianca" che merito hanno? E se quelli che scelgono il male lo fanno perchè predestinati ad un'anima nera che colpa hanno? Allora è tutta questione di fortuna?? Boh...è un mistero...

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da butterflies il Sab Dic 13, 2014 2:50 am

trilli80 ha scritto:Anche io credo nell'anima...e ti giuro che a volte anche io penso quello che dici tu...ma poi mi domando: se quelli che agiscono bene lo fanno perchè hanno un'anima "bianca" che merito hanno? E se quelli che scelgono il male lo fanno perchè predestinati ad un'anima nera che colpa hanno?  Allora è tutta questione di fortuna?? Boh...è un mistero...

Beh......l'anima dovrebbe essere bianca per tutti dal momento in cui veniamo al mondo poi......è destinata a sporcarsi. E che lotta con se stessi ogni giorno della vita per far sì che si sporchi il meno possibile. Non trovi Trilli kiss2 ?

butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da trilli80 il Sab Dic 13, 2014 2:53 am

Giusto butterflies! Io mi rifacevo al discorso di Daniela secondo cui si nasce con un'inclinazione particolare...

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da butterflies il Sab Dic 13, 2014 3:03 am

Sì, avevo inteso ciò che volevi dire Trilli Wink

butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da Sette di Nove il Sab Dic 13, 2014 1:52 pm

trilli80 ha scritto:Anche io credo nell'anima...e ti giuro che a volte anche io penso quello che dici tu...ma poi mi domando: se quelli che agiscono bene lo fanno perchè hanno un'anima "bianca" che merito hanno? E se quelli che scelgono il male lo fanno perchè predestinati ad un'anima nera che colpa hanno?  Allora è tutta questione di fortuna?? Boh...è un mistero...
Abbiamo tutti il nostro lato "oscuro" oltre a quello "luminoso"; dobbiamo accettare la nostra "ombra" e portarla alla Luce, illuminare la nostra oscurità con la fiamma della Consapevolezza ed allora la nostra Ombra svanirà piano piano come neve al sole Smile  Nella notte dei tempi tutti eravamo luminosi, perchè siamo Luce, ma nel corso degli eoni lo abbiamo dimenticato.....abbiamo coperto la nostra luce con mille veli......il libero arbitrio (dono di Dio) ci ha portati a "provare" anche il male.....non è una questione di fortuna o sfortuna (che non esistono) ma di scelte (inconsapevoli alla nostra coscienza). Si tratta solo di prendere consapevolezza di tutto ciò e lavorarci molto Very Happy Il Bene va scelto e mantenuto con determinazione Smile
Ovviamente, questo è solo il mio pensiero......
P.S. Trilli, bellissima poesia......bellissima e stra-vera!


Ultima modifica di Sette di Nove il Mar Dic 16, 2014 12:39 pm, modificato 1 volta

Sette di Nove
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1353
Località : Roma
Data d'iscrizione : 06.11.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da butterflies il Dom Dic 14, 2014 1:16 am

trilli80 ha scritto:
P.s. Ritornando al discorso dei fan esaltati...personalmente ho deciso di vivere la mia passione secondo le miei regole.. non voglio più addentrarmi nelle discussioni feroci...che quindi eviterò sapientemente di leggere. Sarò solo alla ricerca della sua musica...dei suoi pensieri... della sua eredità...tutto il resto è noia!

.........tutto il resto è noia!   Ti stra quoto  Trilli Wink

butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da lila il Dom Dic 14, 2014 2:07 am

lorejacksina ha scritto:ecco il video

molto bello il video. Grazie Lore

lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5028
Età : 63
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da trilli80 il Mar Dic 16, 2014 3:02 pm

Sette di Nove ha scritto:
trilli80 ha scritto:Anche io credo nell'anima...e ti giuro che a volte anche io penso quello che dici tu...ma poi mi domando: se quelli che agiscono bene lo fanno perchè hanno un'anima "bianca" che merito hanno? E se quelli che scelgono il male lo fanno perchè predestinati ad un'anima nera che colpa hanno?  Allora è tutta questione di fortuna?? Boh...è un mistero...
Abbiamo tutti il nostro lato "oscuro" oltre a quello "luminoso"; dobbiamo accettare la nostra "ombra" e portarla alla Luce, illuminare la nostra oscurità con la fiamma della Consapevolezza ed allora la nostra Ombra svanirà piano piano come neve al sole Smile  Nella notte dei tempi tutti eravamo luminosi, perchè siamo Luce, ma nel corso degli eoni lo abbiamo dimenticato.....abbiamo coperto la nostra luce con mille veli......il libero arbitrio (dono di Dio) ci ha portati a "provare" anche il male.....non è una questione di fortuna o sfortuna (che non esistono) ma di scelte (inconsapevoli alla nostra coscienza). Si tratta solo di prendere consapevolezza di tutto ciò e lavorarci molto Very Happy Il Bene va scelto e mantenuto con determinazione Smile
Ovviamente, questo è solo il mio pensiero......
P.S. Trilli, bellissima poesia......bellissima e stra-vera!

E' bellissimo ciò che hai scritto!

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da smelly jackson il Lun Dic 22, 2014 3:32 pm

Il libero arbitrio può rivelarsi di fatto la nostra salvezza o la nostra condanna...naturalmente bisogna considerare tutte le "attenuanti" di ogni singolo caso: l'ambiente da cui si proviene incide tantissimo, ma alla fine la decisione è nostra.

Ritornando a Michael, ho letto diverse biografie di artisti che nella loro infanzia ne hanno passate di tutti i colori, vorrei dire anche peggio del nostro Michael, ma non hanno mostrato, esternamente, le conseguenze che abbiamo visto su di lui...mi sono sempre chiesta come mai loro non fossero rimasti traumatizzati, o altro, dalle loro infanzie rubate...mah, sono cose così soggettive e individuali... scratch

smelly jackson
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1805
Età : 43
Località : TRENTO
Data d'iscrizione : 02.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da lila il Lun Dic 22, 2014 3:56 pm

Si Smelly e' proprio così. E' soggettivo. Io ho avuto il mio primo figlio a 23 anni, ero sposata da un anno e mezzo e a tutti è sembrato normale. Tutte le mie amiche hanno avuto figli più o meno a quell età. Io no, io volevo aspettare una decina di anni, forse un po' meno per mordere la vita e godermi il mio periodo di giovane sposina. Mi sono trovata con un frugoletto bellissimo e moro che mi ha schiacciato dal senso del dovere. Ho amato e amo i miei figli credo più di me stessa, ma il rimpianto di un periodo di vita spensierato a cui avevo diritto mi assilla ancora. E davvero a volte mi paragono a Michael

lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5028
Età : 63
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da smelly jackson il Lun Dic 22, 2014 4:08 pm

Non rimpiangere nulla, lila...io ho avuto la mia prima figlia a 24 anni, ma sono convinta che non ci siamo perse niente! Very Happy Anzi, piuttosto che il primo figlio dopo i trent'anni, come spesso capita oggi (per tanti motivi)....noi abbiamo vissuto l'infanzia dei nostri figli più spensierate, penso, senza tutti i "pensieri" che arrivano con l'età più matura.... Very Happy

smelly jackson
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1805
Età : 43
Località : TRENTO
Data d'iscrizione : 02.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da butterflies il Lun Dic 22, 2014 7:26 pm

lila ha scritto: Mi sono trovata con un frugoletto bellissimo e moro che mi ha schiacciato dal senso del dovere. Ho amato e amo i miei figli credo più di me stessa,  

** **  Lo stesso è stato per me Lila con l'unica differenza che di anni ne avevo 27 quando mi sono ritrovata tra le braccia un bellissimo e moro frugoletto. Penso sempre che da quel momento ho vissuto sempre solo in funzione dei miei figli........

butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da lorejacksina il Mar Dic 23, 2014 12:36 am

Siamo tutte diventate mamme nello stesso periodo,
io mi sono sposata e spensierati e innamorati,quasi incoscientemente (anche se fidanzati da 6 anni),sono rimasta incinta in viaggio di nozze,quindi anche io dovevo ancora imparare ad essere moglie e mi sono trovata mamma
Non rimpiango niente,perchè non avrei voluto fare niente altro di ciò che ho fatto.
Che cosa mi sono persa? che cosa mi hanno portato via i figli?
A me personalmente niente,non credo che sarei stata più felice o più appagata se avessi potuto viaggiare sola con mio marito o avere pensieri diversi e di minor peso.
Mi reputo fortunata per non avere rimorsi o ripensamenti perchè anche se ho incontrato mio marito quando avevo 16 anni e in reltà lui è l'unico uomo che abbia davvero amato,sò di non essermi persa niente,non mi interessa non aver avuto chissà quante esperienze,non aver avuto tanti ragazzi,non essere andata in giro con le amiche....non mi manca niente e ne sono felice.
Secondo me il trucco è non avere aspettative (che spesso possono essere deluse) secondo me bisogna prendere le cose come vengono e gioirne senza pensare a ciò che sarebbe stato......perchè non possiamo sapere se sarebbe stato peggio o meglio.

lorejacksina
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2056
Età : 44
Data d'iscrizione : 28.09.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da trilli80 il Mer Dic 24, 2014 2:00 am

lila ha scritto:Si Smelly e' proprio così. E' soggettivo. Io ho avuto il mio primo figlio a 23 anni, ero sposata da un anno e mezzo e a tutti è sembrato normale. Tutte le mie amiche hanno avuto figli più o meno a quell età. Io no, io volevo aspettare una decina di anni, forse un po' meno per mordere la vita e godermi il mio periodo di giovane sposina.   Mi sono trovata con un frugoletto bellissimo e moro che mi ha schiacciato dal senso del dovere. Ho amato e amo i miei figli credo più di me stessa, ma il rimpianto di un periodo di vita spensierato a cui avevo diritto mi assilla ancora. E davvero a volte mi paragono a Michael
Lila non farti tormentare dal rimpianto di una spensieratezza sfuggita a causa di una precoce maternità...credo sinceramente che se facevi 10 anni da sposina ti saresti annoiata terribilmente Very Happy...i figli sono il sale della vita..tu hai regalato loro i tuoi anni giovanili e loro ti hanno ripagato con tutta l'allegria, la dolcezza e la saggezza che solo un bimbo sa donare. Certo avresti avuto più tempo per te stessa e sicuramente meno responsabilità...ma non è detto che in quegli anni saresti stata più spensierata o più appagata. Così come non è detto che dopo 10 anni di attesa saresti rimasta sicuramente incinta...e magari adesso vivevi il rimpianto opposto di non aver fatto un figlio subito. Per me hai fatto bene a non programmare nulla...così facendo la vita l'hai morsa eccome! Anche io sono una folle che si è sposata a 24 anni...ma posso affermare che miei figli, per quanto impegnativi sotto tutti i punti di vista, non li ho mai visti come un ostacolo alla mia spensieratezza anzi sono per me una sorta di sedativo..riescono sempre a farmi fare molte risate e a placare i miei malumori magari dopo una giornata di lavoro andata male. Adesso ho capito anche perché Michael adorava vivere in mezzo ai bambini...loro riescono a farti vedere la vita da un'altra angolazione e riescono a trasmettere una serenità che nessun altro svago è in grado di dare.

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da lila il Mer Dic 24, 2014 9:56 am

Grazie ragazze.... Tutte molto più brave di me.
Vorrei chiarire che come Michael dal momento che ci sono stati i miei figli ho sempre anteposto loro a me e non ho alcun senso di colpa verso di loro. Però se ripenso a me 23enne con un bimbo in braccio mi faccio un po' pena....oggi verrebbe un colpo a qualsiasi ragazza e secondo me essendosi allungata la vita è giusto che si siano allungati anche gli altri tempi.
Giustamente come dite voi non posso sapere a quali problemi sarei andata incontro aspettando.
Un bacio a tutte....

lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5028
Età : 63
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da trilli80 il Mer Dic 24, 2014 12:20 pm

Lila non siamo state in nessun modo più brave di te, (e non si mette in discussione il ruolo di madre in cui tu sicuramente puoi darci degli insegnamenti avendo più esperienza di noi )..secondo me abbiamo solo percepito la situazione in maniera diversa per il semplice fatto che abbiamo vissuto una generazione diversa. Io ad esempio non sento di essere stata privata di una spensieratezza perché credo di aver fatto comunque tutto ciò che si fa da giovani, dai 18 anni in poi ho avuto una discreta libertà che mi ha consentito di vivere tutte quelle esperienze che avrei certamente rimpianto se non avessi vissuto. Tu forse, come è stato per tutti i ragazzi della tua generazione, hai acquistato maggiore libertà proprio con il matrimonio e quindi giustamente avresti potuto approfittare per vivere in maniera più spensierata ( inteso con minor preoccupazioni) prima di accollarti le responsabilità di un figlio, pertanto credo che sia lecito il tuo stato d'animo. Tu hai scritto che, per questo motivo, ti senti come Michael..ecco io vorrei solo spingerti a non amplificare questa tua frustrazione come invece ha fatto lui, perchè credo che, per un motivo o per un altro, tutti nella vita abbiamo avuto delle privazioni, ma ciò che conta è il bilancio positivo della propria esistenza, ritenerci soddisfatti di ciò che abbiamo seminato con sacrificio e di ciò che abbiamo raccolto meritevolmente..senza farci oscurare da tutti quei "se" e da quei "ma" che in alcun modo giovano alla nostra vita. Questo è in realtà anche quello che avrei voluto dire a Michael. ..anche se forse in quel caso il discorso è ancora più complesso. ..

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da butterflies il Mer Dic 24, 2014 3:18 pm

Se posso ancora inserirmi in questa dolcissima e delicata conversazione vorrei dirvi carissime tutte che per un verso o per un'altro mi sento vicinissima ad ogni vostro pensiero.
Lila  ** .....personalmente non mi sento affatto più brava di te e come ti avevo quotata prima per l'essermi sentita anch'io schiacciare dal senso del dovere avendo il primo figlio lo faccio ancora associandomi al tuo dire di aver anteposto i tuoi figli a te e quindi non aver anch'io nessun senso di colpa verso di loro. Come te e Lorejacksina mi sono ritrovata presto dopo il matrimonio a diventare mamma anch'io senza ancora avere imparato ad essere moglie e vi capisco....non è facile. Come dice Trilli potrebbe essere un problema generazionale che portava a cercare nel matrimonio quella libertà che da nubili non si era potuta assaporare....qui mi ci ritrovo parecchio.....non ho avuto la massima libertà per lo stile educativo dei miei genitori e anche da fidandata avevo delle ristrettezze....  Mi trovo ancora d'accordo con tutto ciò che ha detto Trilli esprimendo il perchè anch'io non mi sento come Michael. Di rinunce e sacrifici se ne fanno parecchi nella vita ma è proprio nella presenza delle mie creature che trovo la forza per andare avanti e se anche ho dovuto oscurare me stessa, in alcuni periodi della mia vita da mamma, il bilancio della mia esistenza lo ritengo positivo grazie a loro. I miei figli sono la mia soddisfazione e il mio sentirmi realizzata.

butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da lorejacksina il Sab Dic 27, 2014 7:29 pm

Quoto Trilly in tutti e due i suoi ultimi commenti e vorrei anche io dire a Lila che assolutamente non mi sento più brava di lei o di nessuna altra.Credo che tutto dipenda anche dal carattere oltre che dalle esperienze della vita,
io sono sempre stata una persona positiva,spensierata ed ho sempre preso tutto ciò che veniva senza pensare ai tanti se o i ma,
per esempio mi sono innamorata prestissimo di mio marito,avevo 16 anni e lui è diventato il centro della mia vita,così a 24 anni mi sono sposata e poi è nata mia figlia,prematura di soltanto 1680 gr ,e la mia vita erano loro.
Non ho mai fatto viaggi o tante cose che si fanno da ragazze single,ma non ho mai sentito che mi mancasse niente perchè la mia famiglia è sempre stata il fulcro della mia vita e lo è tutt'ora.
Però come ripeto,questa sono io e questo è il mio carattere,
riesco ad essere felice di quello che ho,
ci sono amiche mie che potrebbero avere le stesse cose,ma non riescono a godersele perchè hanno altre priorità.
Credo che Lila ha detto delle cose vere della sua vita e dell'essere diventata madre forse troppo presto,ma avendola incontrata,anche se solo una volta,la prima cosa che mi ha fatto vedere è la foto dei suoi figli.
non puoi fare il paragone di noi 23 o 24 enni con un figlio in braccio rispetto alle ragazze di adesso,perchè anche se sembra assurdo e non così lontano,erano tempi diversi.
Era normale sposarsi e nessuno conviveva,non ero una mosca bianca ad avere un figlio a 24 anni ,era la norma...quasi,ma a pensarci adesso sembra impossibile.
E' come paragonare l'euro alla lira.....meglio non fare il confronto,perchè non reggerebbe proprio...hahahahahahha.
Dai belle mammine,su con la vita,adesso abbiamo dei figli grandicelli e beate noi che abbiamo potuto seguirli con lo spirito giovane e con le giuste energie....adesso chi ce la farebbe più!!!!!!!
un bacio a tutte voi,e cerchiamo di sentirci non solo mamme,ma anche donne e persone con le proprie esigenze,non solo votate alla famiglia,ma anche dedite a noi stesse,perchè anche se è un discorso fatto e rifatto,per prima cosa dobbiamo volerci bene per noi in modo da volerne agli altri.
baci baci a tutte voi

lorejacksina
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2056
Età : 44
Data d'iscrizione : 28.09.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da butterflies il Sab Dic 27, 2014 8:00 pm

Sei stata dolcissima lorejacksina .....per tutto ciò che hai scritto kiss

butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael nella nostra quotidianità

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 10:17 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum