Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da King-Magic32 il Mar Ott 15, 2013 8:04 pm


Il nuovo documentario di RTE Radio, intitolato "Michael Jackson's Irish Driver", rivela di come tutta la popolazione di Moate (County Westmeath), aiutò la popstar più famosa al mondo a nascondersi per sei mesi.
Jackson fuggì nelle midlands nel 2006, al Grouse Lodge (uno studio di registrazione, ndr) dal proprietario Paddy Dunning e dal suo autista personale, Ray O'Hara.
"Mi fu detto due giorni prima e io pensai 'non può essere', non c'è nessuno di più famoso, non ce la posso fare", racconta O'Hara nel documentario.
"Quando arrivò il primo giorno, non potete immaginare quanto ero nervoso. Tremavo."
"Allungò il braccio e disse ciao dopo avermi stretto la mano, era come uno di noi."
Non importava dove il Re del Pop andasse nel villaggio, i suoi affari rimanevano in segreto tra la popolazione.
Anche quando venne rivelato che si trovava a Moate, gli abitanti depistavano i reporters per tenerlo al sicuro.
Paul Lawless, proprietario del pub Egan: "Quel che facemmo fu aprire prima e Ray parcheggio il furgoncino in modo che potesse entrare direttamente. Gli mostrai quel che avevamo e bevve un bicchiere di vino. Non ho mai chiesto un autografo. Era come uno dei nostri. La gente non molestava o seguiva l'artista. Gli davano il suo spazio, è una cosa inusuale."
Anche se Jackson arrivò dopo le accuse di molestie verso minori, Paddy Dunning dice che non aveva alcun problema nel farlo stare con la sua famiglia.
"Arrivò su un bus con la sua famiglia, i bambini e la tata. I suoi figli giocavano con i miei per ore. Eravamo famiglie felici. Aveva ricevuto minacce di morte, ma penso che trovò tranquillità e comfort, viveva come in una famiglia normale. Sapevo della storia della pedofilia, ma non penso fosse uno di quei maniaci. Non l'avrei fatto entrare in casa se avessi avuto qualche dubbio sul caso. Quando lo conobbi mi era venuta l'impressione che lo volevano far sembrare un mostro, questo è ciò che penso."
Jackson andò anche ad un centro per bambini chiamato Jumping Jacks a Tullamore (County Offaly). Gli abitanti non credevano che fosse davvero la popstar.
"Ero un pò sorpresa nel pensare che potesse venire qui, ma eravamo molto felici di averlo, ovviamente." dice la proprietaria Brenda Carroll.
"La prima sera che vennero, chiudemmo affinchè potessero averlo tutto per loro ma quando decisero di giocare a bowling, altra gente era lì. Lo lasciarono giocare e nessuno lo guardava, lo lasciarono essere sè stesso."
Le scarpe in cui Jackson giocò hanno il posto d'onore al centro.
La Carroll dice: "Subito dopo le abbiamo portate in ufficio e messe in una teca di vetro. Da allora sono rimaste lì dentro."

LINK per ascoltare il documentario

Fonte: MJHideOut - Irish Central - MJFA
(Per quelli degli altri forum: se volete copiare la news citate anche MJFA come fonte)

_________________


FAN DI MICHAEL JACKSON DA SEMPRE, NON DA QUANDO E' MORTO
IL BREVE MESTIERE DI VIVERE È IL SOLO MISTERO CHE C'È
ROSSONERO
avatar
King-Magic32
Moderatore Globale
Moderatore Globale

Numero di messaggi : 40153
Età : 25
Località : Genova
Data d'iscrizione : 19.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da smelly jackson il Mar Ott 15, 2013 9:27 pm

Che bello, grazie... mi è successo in passato spesso di pensare che se Michael fosse venuto nel mio piccolo paesino, sarebbe potuto essere mio ospite per sempre,love Sbavo  perché qui nessuno veramente lo avrebbe riconosciuto, qui sono veramente fuori dal mondo matto ...sarebbe bastato che non si fosse scritto il suo nome in fronte: sono Michael Jackson...
avatar
smelly jackson
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1809
Età : 44
Località : TRENTO
Data d'iscrizione : 02.12.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da katia75 il Mar Ott 15, 2013 10:33 pm

Grazie King, Michael si deve essere trovato proprio bene li in Irlanda, mi fa piacere sentire che i paesani lo trattavano bene e lo proteggevano, credo che se fosse rimasto la non sarebbe morto, mi dispiace che sia ritornato in America per finire cosi'.
avatar
katia75
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 4380
Data d'iscrizione : 09.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da childhood il Mer Ott 16, 2013 12:39 am

Bellissime le storie irlandesi che stanno venendo fuori!!!

_________________
...I've never seen nothing like this in my life. It's amazing! He's the greatest entertainer in the world...
!!this is it!!


Just because you read it in a magazine Or see it on the TV screen Don't make it factual, actual You're so damn disrespectable
Privacy, anonymity and integrity become an illusion
avatar
childhood
Moderatrice Globale
Moderatrice Globale

Numero di messaggi : 12723
Età : 32
Località : Bari
Data d'iscrizione : 13.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da luna7MiKE il Mer Ott 16, 2013 5:12 pm

già....uno degli ultimi periodi belli dove sicuramente è riuscito ha starsene un pò in pace
avatar
luna7MiKE
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2756
Età : 30
Data d'iscrizione : 08.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da lorejacksina il Sab Ott 19, 2013 12:14 am

Però un documentario audio....se fosse in italiano magari,ma così per me è qualcosa di inutile....
comunque una bella iniziativa.
avatar
lorejacksina
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2073
Età : 45
Data d'iscrizione : 28.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da CicoMichael777 il Mar Ott 22, 2013 10:59 pm

Meraviglioso...li stava davvero bene, forse avrebbe dovuto restarci, magari sarebbe ancora vivo =(
Cmq conosco alcune fan che sono state al Grouse Lodge...si puo' alloggiare prenotando mesi prima, ma i costi ovviamente sono elevati!Come mi piacerebbe andarci Smile
avatar
CicoMichael777
Greatest Entertainer of All Time
Greatest Entertainer of All Time

Numero di messaggi : 13332
Età : 25
Località : Tokyo,ma vivo nell'Isola che non c'è con Michael!!
Data d'iscrizione : 26.11.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.youtube.com/user/CicoMichael4e

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da katia75 il Mer Ott 23, 2013 3:45 pm

quoto Cico sono d'accordo con te ,anche io vorrei andarci.
avatar
katia75
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 4380
Data d'iscrizione : 09.06.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da luna7MiKE il Mer Ott 23, 2013 5:49 pm

sarebbe bello si!
avatar
luna7MiKE
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2756
Età : 30
Data d'iscrizione : 08.09.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Autista irlandese racconta la permanenza di MJ in Irlanda in un documentario

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum