ricordo weird Al yankovic, che fece le parodie su due canzoni di mj

Andare in basso

ricordo weird Al yankovic, che fece le parodie su due canzoni di mj

Messaggio Da luna7MiKE il Lun Gen 07, 2013 1:56 pm



La prima volta che ho cercato Michael Jackson per una parodia su una canzone è stato un salto nel buio. Stiamo parlando della persona più popolare e famosa nell'universo conosciuto, ed eccomi qui, questo goffo autore di canzoni comiche. Lui non solo rispose alle nostre telefonate, ma la approvò. Pensava che fosse un'idea divertente. Poi quando abbiamo fatto la seconda parodia, "Fat", è stato così gentile da farci usare il suo set della metropolitana per il video, perciò è sempre stato di gran supporto.

La prima volta che l'ho incontrato di persona è stato molto tempo dopo che avevo ottenuto il permesso di fare "Eat It" nel 1984. C'è un contratto da qualche parte che ha la sua firma accanto alla mia, che dimostra che siamo i co-autori di "Eat It", cosa surreale in sé e per sé. La prima volta che l'ho effettivamente incontrato è stato nel backstage di uno dei suoi concerti, è stato forse quattro anni dopo, quando "Even Worse" (il suo album, ndt) è uscito con la mia seconda parodia, "Fat". Sono andato dietro le quinte, e lui stava vedendo un sacco di gente, ma avevo portato un disco d'oro di "Even Worse" per regalarglielo e lui è stato molto gentile e mi ha ringraziato per questo e detto delle cose belle. Dopo questo ho pensato: "Questa è probabilmente l'ultima cosa di cui Michael Jackson ha bisogno, un altro disco d'oro per il suo armadio pieno". Vederlo di persona è stato incredibile, era ultraterreno. Era e continua ad essere così iconico, è difficile anche solo concepirlo come un essere umano. Lui è sempre stato più grande della vita stessa.

Il nostro secondo incontro è stato alla registrazione di uno show televisivo. Lui ha eseguito "Black or White", e mi ricordo che Slash era sul palco e ho parlato [con Michael] brevemente in seguito. Mi ha detto che avrebbe proiettato il mio film, "UHF", per i suoi amici al Neverland Ranch, ed era molto pacato, molto tranquillo, ma sempre molto cordiale con me.

Avevo considerato di parodiare "Black or White" in quel periodo. Michael non era molto d'accordo perché pensava che "Black or White" fosse più di una canzone messaggio e non si sentiva a suo agio con una sua parodia, cosa che ho assolutamente capito. In un certo senso mi ha fatto un favore enorme, perché stavo già venendo etichettato come il tizio che faceva le parodie di Michael Jackson, e visto che lui non era d'accordo ho deciso di dedicarmi ai Nirvana, cosa che ha finito per rivitalizzare la mia carriera. Non so che tipo di carriera avrei potuto avere oggi se non fosse stato per Michael Jackson. Realisticamente lui ha lanciato la mia carriera. "Eat It" in fondo mi ha cambiato da uno sconosciuto in un tipo che veniva riconosciuto da Burger King.

http://www.rollingstone.com/music/news/michael-jackson-remembered-weird-al-yankovic-on-imitation-as-flattery-20090709
piccolo estratto di un'altra intervista del 2010:

RO: Michael Jackson era un fan del tuo lavoro, e siamo sicuri che è ti sia stato chiesto molte volte di parlare della sua morte, ma come ti sei sentito per la sua morte prematura?

WA : Beh, come il resto del mondo ero scioccato e molto rattristato. Voglio dire, è stata una perdita enorme per tutti, ed è ancora un po' difficile da credere. Michael Jackson mi ha aiutato moltissimo con la mia carriera dandomi il suo permesso quando un sacco di altri artisti non rispondevano nemmeno alle mie chiamate.
Ottenere questo tipo di appoggio da qualcuno che era il più grande artista dell'universo è stato un enorme aiuto ecco, perché ho sempre voluto dare a Michael Jackson grande sostegno e aiuto per tutto il tempo.


RO: artisti famosi come Prince e Paul McCartney hanno rifiutato di concedere il permesso di registrare parodie del loro lavoro. Vedi qualche affinità tra quegli artisti che non sembrano afferrare il tuo tipo di satira?

WA: Tolgo Paul McCartney dalla lista perché non merita di essere nella stessa lista con Prince. Paul McCartney era d'accordo che facessi una parodia, ma aveva un problema con il mio argomento. Volevo fare una parodia di " Live and Let Die" dal titolo "Chicken Pot Pie", e poiché è un vegetariano si sentiva a disagio con l'argomento. Ha detto che se volevo fare qualcosa di diverso dalla torta al pollo sarebbe stato d'accordo. Ma quella era la mia migliore idea, così ho soprasseduto.



http://blogs.houstonpress.com/rocks/2010/07/weird_al_yankovic_dishes_on_ga.php?page=2
Traduzione a cura di 4everMJJ per MJFanSquare.
In caso di diffusione della traduzione si prega di riportare la fonte, grazie. - [list=1][*]
avatar
luna7MiKE
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2756
Età : 31
Data d'iscrizione : 08.09.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ricordo weird Al yankovic, che fece le parodie su due canzoni di mj

Messaggio Da 2 Bad il Lun Gen 07, 2013 11:49 pm

Grazie, Weird Al Yankovic è un grande Smile
avatar
2 Bad
Greatest Entertainer of All Time
Greatest Entertainer of All Time

Numero di messaggi : 12381
Età : 25
Località : Monopoli (BA)
Data d'iscrizione : 22.04.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum