Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Pagina 19 di 22 Precedente  1 ... 11 ... 18, 19, 20, 21, 22  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da ...Cà... il Mar Giu 24, 2008 11:57 pm

Promemoria primo messaggio :

buonasera...vorrei sapere qualcosa in merito a tutte le vicende di pedofilia legata al mitico e unico Michael...xke risolti i miei dubbi sulla sua malattia e l'unica cosa ke mi lascia perplesso...grazie in anticipo!!!

...Cà...
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 756
Età : 22
Località : Castellana Grotte (BA)
Data d'iscrizione : 21.06.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso


Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da lila il Ven Gen 11, 2013 6:03 pm

Ecco che subentra l'ipocrisia e la paura del giudizio sociale. "Sappiamo che non hai fatto nulla, ma non dirlo, perchè non è cosa buona e giusta che si sappia in giro, il mondo non capirebbe..e del resto non saresti credibile".

Esseri così se stessi fino in fondo è egregio, ma nel suo caso è stato rischiosissimo.
Tutelarsi un pochino poteva essere il male minore. Visto che aveva idea di avere figli e crescerli. Non doveva rispondere solo a stesso di se stesso.
Io credo che i figli siano orgogliosissimi di lui, ma lo vorrebbero vivo.

lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5028
Età : 63
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da MICHAELINMYHEART il Sab Gen 12, 2013 1:57 am

trilli80 ha scritto:
MICHAELINMYHEART ha scritto:Questo mi fa arrabbiare di lui, ma può essere che il concetto di credibilità, come persona, prima che come artista, non lo abbia mai sfiorato?

Mi chiedo che cosa significa essere credibili? A quanto pare significa essere conformi alle regole imposte dalla società.
Provate a pensarci. Tutti noi sappiamo bene che Michael nei suoi pigiama party con i bambini altro non faceva che giocare, mangiare pop corn, guardare un film Disney e forse raccontare barzellette e ammazzarsi dalle risate, tuttavia pur certi dell'innocenza di quegli incontri, avremmo preferito che lui li evitasse o quanto meno omettesse di riferire a tutto il mondo di averli fatti. Ecco che subentra l'ipocrisia e la paura del giudizio sociale. "Sappiamo che non hai fatto nulla, ma non dirlo, perchè non è cosa buona e giusta che si sappia in giro, il mondo non capirebbe..e del resto non saresti credibile".
Spesso mi tornano in mente le parole di Paris quando descrive suo padre come "un prigioniero di questo buco chiamato società"...credo che nessuno meglio di lei abbia centrato il punto. Michael era il GENIO ribelle, che non si può rinchiudere nella gabbia dell' ipocrisa "del fare ma non dire". Consapevole di non aver fatto nulla di male ha provato a sfidare il mondo raccontando la purezza della sua verità, consapevole che ben presto sarebbe diventato la pietra dello scandalo ha aperto ugualmente se stesso al mondo. Ha sfidato le convenzioni e i luoghi comuni, ha lasciato tutti sconvolti ed indignati dalle sue dichiarzioni. Per ciò che mi riguarda nessuno è più credibile di lui, che ha avuto il coraggio di gettare quella maschera che tutti noi, con ostinazione, indossiamo per sentirci necessariamente accettati e sostenuti dalla società.

Credo forse di aver usato impropriamente un termine e non vorrei fosse travisato quello che cercavo di dire.
Non intendevo assolutamente suggerire che Michael dovesse essere ipocrita o conformista (Dio solo sa quanto lo ammiro per essere stato sempre e comunque se stesso).
E' vero, avrebbe potuto evitare di far circolare voci assurde su di lui-tanto per dirne una.
Sono stati errori di gioventù in un momento in cui la sua unica preoccupazione era quella di far avverare il suo sogno di essere il numero 1 al mondo ??? Forse si!
Ma le conseguenze delle proprie azioni, anche se iniziate per gioco, si pagano, soprattutto se sei una delle persone più famose di questo "buco chiamato società".
Perchè non puoi iniziare a far credere al mondo di essere un oltremodo eccentrico, fino a farti percepire come un pazzo e poi pretendere attenzione e rispetto per tutte le cose che invece erano realmente degne di lode.
Dimmi tu di quale considerazione gode "lo scemo del villaggio" ??
e chi lo sa se magari sotto sotto vi ci si nasconde l'uomo migliore del mondo?
Quindi ti risponderei :Si, avrebbe potuto cercare di conformarsi un pò di più, per certe cose.

Non mischiamo i signficati delle parole però, per me essere credibile significa altro.
Credibile significa che non puoi negare le cose di fronte all'evidenza, cambiando le versioni, volendo apparire ad ogni costo come un santo.
Credibile significa che avrebbe potuto essere più sincero e semplicemente onesto con se stesso in molte occasioni e avrebbe ottenuto molta più stima e comprensione di quanto potesse immaginare.
Non credete che se avesse avuto il rispetto di se stesso come uomo, molte tegole in testa le avrebbe potute schivare ?

Scusa Michael, sai che non voglio giudicarti perchè non potrò mai sapere cosa avevi nel cuore e mai pienamente capire come era vivere la tua vita, ma su tante cose ancora mi arrovello il cervello perchè è difficile credere che un uomo della tua intelligenza e consapevolezza, non sia riuscito a tirarsi fuori da questo meccanismo contorto che ti ha provocato così tanta infelicità.

MICHAELINMYHEART
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1728
Età : 41
Località : ANCONA
Data d'iscrizione : 19.10.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da CicoMichael777 il Sab Gen 12, 2013 2:28 am

Mi trovo vicina al pensiero di Trilli...sara' sicuramente che sono di parte!

CicoMichael777
Greatest Entertainer of All Time
Greatest Entertainer of All Time

Numero di messaggi : 13329
Età : 24
Località : Bergamo,ma vivo nell'Isola che non c'è con Michael!!
Data d'iscrizione : 26.11.09

Vedere il profilo dell'utente http://www.youtube.com/user/CicoMichael4e

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da trilli80 il Sab Gen 12, 2013 3:50 am

MICHAELINMYHEART ha scritto:
E' vero, avrebbe potuto evitare di far circolare voci assurde su di lui-tanto per dirne una.
Sono stati errori di gioventù in un momento in cui la sua unica preoccupazione era quella di far avverare il suo sogno di essere il numero 1 al mondo ??? Forse si!..
Perchè non puoi iniziare a far credere al mondo di essere un oltremodo eccentrico, fino a farti percepire come un pazzo e poi pretendere attenzione e rispetto per tutte le cose che invece erano realmente degne di lode.
Dimmi tu di quale considerazione gode "lo scemo del villaggio" ??
e chi lo sa se magari sotto sotto vi ci si nasconde l'uomo migliore del mondo?
Quindi ti risponderei :Si, avrebbe potuto cercare di conformarsi un pò di più, per certe cose.


Su questo sono d'accordo con te, più volte anche io ho ribadito, in altri post, che spesse volte lui stesso è stata la causa dei suoi mali, inventando storie assurde e confondendo le idee anche di chi lo amava. Ma questo è un discorso più ampio. Il mio pensiero era riferito alla questione pedofilia:se ha fatto bene o male a dichiarare pubblicamente che era solito dormire in compagnia di bambini. Io lo appoggio in questo, perchè chi non ha colpa e nulla da nascondere non deve temere il giudizio altrui, anzi deve GRIDARE al mondo la verità, anche se questa verità può "apparire" scomoda e bizzarra. Tutto qui Wink

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da MICHAELINMYHEART il Sab Gen 12, 2013 5:46 pm

[/quote]
Il mio pensiero era riferito alla questione pedofilia:se ha fatto bene o male a dichiarare pubblicamente che era solito dormire in compagnia di bambini. Io lo appoggio in questo, perchè chi non ha colpa e nulla da nascondere non deve temere il giudizio altrui, anzi deve GRIDARE al mondo la verità, anche se questa verità può "apparire" scomoda e bizzarra. Tutto qui Wink [/quote]


Ma lo appoggio anche io, non ho alcun dubbio. Vediamo la stessa cosa ma la guardiamo da due punti di vista diversi.
Come avete detto voi il fatto stesso che ne parlasse apertamente è la prima prova della sua innocenza!
In passato ho guardato e riguardato il "Living with ..." cercando di trovare la gravità nelle sue affermazioni.
Ma la verità è che non c'è nulla di male, perchè nulla di quello che dice Michael per me è illogico o amorale o perverso, anzi, tutt'altro !
Quello che sto tentando di dire, facendo sicuramente un discorso più generico, è che cerco di valutare con oggettività e non si può sottovalutare il fatto che tutto il casino sia comnciato da quel documentario e dal modo in cui il mondo lo ha percepito.
Il mio cuore comprende Michael al 100%, ma il mio cervello cerca ancora di capacitarsi di come sia finito in tutti quei guai ! Smile

MICHAELINMYHEART
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1728
Età : 41
Località : ANCONA
Data d'iscrizione : 19.10.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da Pamy il Mar Gen 22, 2013 9:10 pm

Io penso che Michael non abbia mai fatto del male a nessuno specialmente a dei bambini, secondo me è stato solo un modo per le persone per spillargli un pò di soldi o solamente per farsi notare, dalla dichiarazione di Macaulay Culkin, da quello che lui ha detto, che la condivido pienamente è che i bambini, nella loro visione del mondo accettano tutti e Michael era una persona che voleva essere accettato per la persona che era da persone che sentiva amiche e non per quello che era diventato e i bambini, come anche gli animali in parte, ti sanno accettare per quello che sei perchè non hanno ancora la concezione di "fama" Wink

Pamy
Vincitore Talent Show
Vincitore Talent Show

Numero di messaggi : 22
Età : 32
Località : Salem
Data d'iscrizione : 19.01.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da michael33 il Mer Gen 23, 2013 3:05 am

Il fatto è che la gente, tende a giudicare senza sapere... la situazione era molto diversa da come la dipingevano i malefici giornalisti... era tutto tranquillo e normalissimo a Neverland, non era un luogo isolato, anzi c'era un sacco di gente intorno... ma purtroppo, quando Michael dava troppo alle persone, e poi le persone volevano approfittarsi di lui, pensando di vivere per sempre sulle spalle sue, al momento che lui li metteva alla porta, a loro non stava bene, si sentivano 'traditi'... ed ecco da li' partiva tutta la loro rabbia: perchè in realta', loro VOLEVANO ancora essere 'amici' di Michael, per vivere per sempre in quel posto da paradiso............ che gente schifosa... sempre le persone PEGGIORI hanno le cose migliori e non le sanno trattare come si deve................


michael33
The Wiz
The Wiz

Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 23.01.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da trilli80 il Mar Feb 05, 2013 7:38 pm

Leggendo alcune pagine della biografia scritta da Taraborrelli appare chiaro che questi se da un lato si dice assolutamente convinto dell'innocenza di Michael per ciò che riguarda il caso Arvizio poichè ha assistito in prima persona al processo, d'altro canto nutre seri dubbi sulle accuse del 1993. Sinceramente sono rimasta turbata dal modo in cui Taraborrelli descrive il rapporto tra Michael e Jordan Chandler e mi ha turbato leggere la parte in cui l'autore sottolinea che durante l'interrogatorio della polizia Jordy ha descritto nei mini dettagli i genitali di MJ che presentavano alcune particolarità che non sto qui a ripetere.- Direi a questo punto che la domanda sorge spontanea: ma come accidenti faceva il ragazzino a conoscere determinati particolari intimi???
Vi giuro che se in un passato remoto ho dubitato di Michael adesso il mio cuore è sgombro da qualsiasi ombra, ma leggere queste cose mi producono uno stato di angoscia, non esagero se dico che dopo la lettura non riuscivo a prendere sonno.


Ultima modifica di trilli80 il Mar Feb 05, 2013 8:10 pm, modificato 2 volte

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da lila il Mar Feb 05, 2013 7:47 pm

Trilli per quello che so io a questa descrizione non corrispondeva nulla di nulla.
Il pargolo mi pare avesse detto che Michael era perfino circonciso!

lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5028
Età : 63
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da trilli80 il Mar Feb 05, 2013 8:06 pm

Lila Taraborrelli sostiene che le descrizioni di Jordie corrispondevano. Per ciò che riguarda la circoncisione c'è scritto: ..tutti sembravano d'accordo che il suo pene non fosse circonciso. Ma cosa voleva dire? Infatti un pene non circonciso lo può sembrare quando in erezione. Se Michael era sessualmente eccitato quando Jordie lo aveva visto, poteva chiunque, tantomeno un ragazzino di 13 anni , sapere se era circonciso o no?

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da Giuspe il Mar Feb 05, 2013 8:11 pm

Trilli...va bene essere turbati...ma bisogna SOPRATTUTTO conoscere l'altra parte....pensavo che i fans fossero super-informati su queste cose e fosse inutile ripeterle ogni volta....

Jordan disse che Michael era circonciso e aveva una macchia di vitiligine in un punto ben preciso dell'organo genitale, cosi che la storia sembrasse credibile (dietro ricordo ci sono il padre ed avvocati ferocissimi..).
La polizia fece irruzione a Neverland e fu costretto a denudarsi davanti a loro ed essere fotografato nelle parti intime in ogni sezione e dopo questa umiliazione.....Michael non era nè circonciso e non aveva macchie! Perchè "pare" (si dice) che in quella zona non abbia vitiligine....

Evan Chandler come disse in un'intervista incominciò a fare domande sessuali esplicite al figlio su cosa gli "avrebbe potuto fare" Michael...argomenti che il figlio non conosceva ma "indotto" a pensare a tali "attenzioni"....

- Chi dice che non abbia montato una storia nei minimi dettagli su cosa doveva dire in tribunale?
- Perchè si è suicidato?
- Perchè ci sono dei nastri dove dice di voler estorcere denaro a MJ perchè non gli aveva voluto finanziare un suo progetto cinematografico e "fargliela pagare" umiliandolo?
- Un genitore che ha un figlio che ha subito abusi, preferisce prendere denaro e fare la vita del miliardario, oppure andare fino in fondo e condannare il pedofilo? (Tom Mesearau)





PS Un pene circonciso lo è anche da non eccitato, Chandler diceva che si divertiva a spogliarsi davanti a lui....stessa versione che gli avvocati di Chandler dettero alla madre di Arvizo, che contattò lei stessa per avere "particolari comuni" con l'altro processo....

Giuspe
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 22.03.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da trilli80 il Mar Feb 05, 2013 8:24 pm

Giuspe ha scritto:Michael non era nè circonciso e non aveva macchie! Perchè "pare" (si dice) che in quella zona non abbia vitiligine....

Giuspe il mio turbamento è legato proprio al fatto che Taraborelli, ritenuto un valido biografo di MJ, sostenga il contrario di ciò che hai scritto. Se lo avesse scritto un qualsiasi pinco pallo me lo sarei fatto scivolare addosso, ma scritto da lui mi ha fatto uno strano effetto. Da adesso in poi mi sono ripromessa di non leggere più NESSUNA biografia di MJ!


Ultima modifica di trilli80 il Mar Feb 05, 2013 8:30 pm, modificato 1 volta

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da lila il Mar Feb 05, 2013 8:27 pm

Ma è un biografo non autorizzato e questa grande amicizia la sfoggia lui, ma non mi risulta che sia stata reale. Esiste una sola foto insieme di quando erano ragazzini.

lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5028
Età : 63
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da trilli80 il Mar Feb 05, 2013 8:36 pm

lila ha scritto:Ma è un biografo non autorizzato e questa grande amicizia la sfoggia lui, ma non mi risulta che sia stata reale. Esiste una sola foto insieme di quando erano ragazzini.

Meglio così allora. No perchè il povero Sullivan per poco non viene decapitato per la su biografia tutto sommato innocua, invece Taraborrelli sembra intoccabile nonostante abbia detto qualcosa di MOLTO grave, almeno questa è la mia impressione

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da Giuspe il Mar Feb 05, 2013 8:39 pm

MAI AUTORIZZATO! Ha sfoggiato "un'amicizia intima" nei primi anni '70 ad Encino, poi non si sono mai più rivisti, come ribadito molte volte da Jermaine che disse "come fa a sapere tutti questi particolari se non ci vediamo da allora..?!"...

La sua biografia è ritenuta "valida" tra gli estimatori, solo perchè completa degli avvenimenti cronologici esatti e ampia citazione discografica e (per la prima volta) la difesa di MJ dal alcune cattiverie scritte dalla stampa, ma il contenuto di alcuni avvenimenti non è mai stato considerato "oro colato" ma semplice gossip, cosi come la biografia che scrisse su Lady Diana che contiene parecchi gossip ("si diceva"...) e poche realtà dei fatti....(sosteneva persino che per un periodo le fosse stata accanto e si sarebbe confidata con lui sui suoi amori!!)

L'unico biografo autorizzato da MJ nei primi anni '90 è stato il giornalista e regista Adrian Grant.




Giuspe
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 22.03.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da lila il Mar Feb 05, 2013 8:56 pm

Che è poi l'autore di Thriller live in scena a Londra da tempo....

lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5028
Età : 63
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da michael33 il Mer Feb 06, 2013 2:24 pm

Concordo con chi ha scritto che l'unico autorizzato sia Adrian Grant...
Non ho mai prestato attenzione a nessuna biografia scritta da altri a parte Adrian...
Anche quelli che ne hanno parlato bene o parlato per farlo sembrare diverso da cio' che era... anche se a scopo 'di difenderlo'. La verità, solo Michael poteva raccontarcela...

michael33
The Wiz
The Wiz

Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 23.01.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da MICHAELINMYHEART il Mer Feb 06, 2013 2:45 pm

Grazie dei chiarimenti, anche io ho letto Taraborrelli e sono rimasta molto male per alcune cose che ha scritto, quindi ero rimasta dubbiosa sul fatto che nonostante ciò, fosse stato approvato da MJ ... meglio così !!!

MICHAELINMYHEART
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1728
Età : 41
Località : ANCONA
Data d'iscrizione : 19.10.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da NicoleMJ il Sab Mag 04, 2013 4:50 pm

non ho mai considerato michael un pedofilo, nel modo più assoluto. ho sempre creduto nella sua innocenza e nella sua purezza. mi ricordo che nel documentario living with mj lui disse una frase... "credo che condividere il letto con qualcuno sia il gesto più amorevole che si possa fare"..io credo che in questa frase ci sia tutta la purezza e tutta la sua innocenza. Solo che le persone che la vogliono vedere con l'occhio maligno colgono questa frase con malizia e volgarità. Michael può aver mentito su un sacco di cose, può anche essersi inventato un sacco di cose di sana pianta, ma credo che lo sguardo d'amore e di dolcezza che aveva quando guardava un bambino non fosse finzione...non si può fingere uno sguardo. In ogni caso, non condivido comunque questo legame così forte...ma non lo condivido solo perchè non riesco a capirlo, non perchè ci trovi qualcosa di male. Per quanto lui mi piaccia, per quanto credo sia un genio senza precedenti, credo anche che fosse un uomo abbastanza instabile psicologicamente, troppo sensibile, che vivesse troppo sul limite dell'assurdo e della finzione. si era creato un mondo suo, che non esiste e mai esisterà, e questo l'ha portato a deviare completamente su quasi ogni atteggiamento che abbia avuto nella sua vita...non possiamo comprenderlo con il nostro metro, lui ne aveva uno tutto suo...la gente non solo non ha tentato di capire e comprendere ma si è buttata subito sul passaggio successivo: il giudizio. Giudicandolo e non solo, ancora peggio, giustiziandolo. Ognuno di noi ha le proprie passioni, i proprio amori, dove trova la propria felicità e la propria serenità...c'è chi lo trova nel lavoro, chi nelle amicizie, chi negli animali...lui ha avuto la "sfortuna" di trovarlo nei bambini, e questo era un bersaglio troppo semplice, ma, essendo lui innocente, come mai avrebbe potuto pensare che il suo più grande amore diventasse alla fine la sua rovina?
c'è un comportamento istintivo negli essere umani che si chiama in psicologia "compenso-scompenso"... di cui tutti ne facciamo, di cui tutti, involontariamente, ne usufruiamo. Io ho perso la mia mamma a 7 anni...e per tutta la vita sono andata alla ricerca di una persona che diventasse la mia mamma, una figura che sostituisse quella che non ho mai avuto..ho cercato di compensare un vuoto che era troppo grande per una bambina troppo piccola...per me era diventata un ossessione...credo solo che a lui sia successa la stessa cosa, solo con la sua infanzia...e nonostante uno cerchi di colmare quel vuoto, non si sarà mai soddisfatti...perchè ormai è tardi. Credo che gli uomini troppi buoni, proprio come lui, siano i primi a essere bersagliati e messi alla gogna...c'è chi riesce a uscirne e chi no...lui non ne è mai uscito....e la fine della storia purtroppo la sappiamo tutti.

NicoleMJ
Vincitore Talent Show
Vincitore Talent Show

Numero di messaggi : 25
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 06.01.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da lila il Sab Mag 04, 2013 6:35 pm

Quanto hai ragione Nicole!!

lila
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 5028
Età : 63
Località : toscana
Data d'iscrizione : 11.01.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da butterflies il Gio Giu 04, 2015 2:11 pm

Jason Francia

Come discusso in questo articolo , nonostante ampie e costose indagini, l'accusa ancora fatica a trovare le vittime corroboranti per sostenere le accuse di Chandler. Nel 1993 gli agenti di polizia hanno intervistato 40-60 bambini che avevano sia trascorso del tempo con Jackson o nel suo Neverland Ranch. Nessuno dei bambini ha confermato la storia dell'accusatore. Tutti hanno detto alle autorità che non erano mai stati molestati dalla star e non aveva mai fatto nulla per loro inadeguato.

In preda alla disperazione, l'accusa, impegnata in tattiche discutibili, elencate nell'articolo di cui sopra,  ancora non è pervenuta alla scoperta di ulteriori presunte vittime, con l'eccezione di un ragazzo: Jason Francia. Era l'unico giovane che l'accusa è stata in grado di mettere sul banco a sostegno delle accuse al processo Arvizo Jackson 2005 .

Jason Francia è il figlio di Blanca Francia, una cameriera che ha lavorato per Jackson tra il 1986 e il 1991.

Quando la polizia prima ha intervistato Jason Francia nel 1993, l'unico ragazzo che sosteneva abusi da Jackson era l'accusatore originale, Jordan Chandler. La polizia ha intervistato decine di bambini, ma non riusciva a trovare qualsiasi altro bambino disposto a corroborare le affermazioni dei Chandlers ', nonostante i ricercatori impegnati in metodi discutibili . Ecco come sono arrivati ​​a quel 13enne figlio di Blanca Francia, Jason, il 4 novembre 1993 e poi di nuovo il 24 marzo 1994. E 'stata la polizia che ha avviato il contatto, Blanca e Jason Francia non si erano mai rivolti alle autorità.

Per la polizia, Jason Francia inizialmente negato che Jackson aveva mai fatto qualcosa di inappropriato con lui. Egli ha detto: "Mi limiterò a dire questo fuori piano. Non mi ricordo di lui cercando qualcosa con me, tranne per il solletico ". [1] Quando la polizia lo pressò di "ricordare" celle malefatte da Jackson, ha sostenuto: «Se non mi ricordo, non mi ricordo" [ 1].

Al processo di Jackson del 2005, Jason ha affermato di aver inizialmente negato scorrettezze per imbarazzo. Tuttavia, nastri audio e le trascrizioni di polizia dei suoi 1993-94 interviste rivelano come le pressioni degli investigatori lo portano a creare accuse contro la star. In un movimento di opposizione al movimento del procuratore distrettuale di ammissione dei Reati precedenti Presunti , la difesa di Jackson ha classificato queste interviste come "esempi da manuale di interrogatori impropriamente suggestivi" [2].

Un documento scritto da Kenneth E. Blackstone, un membro del College of Forensic Esaminatori internazionale ed esperto di indagini sui reati sessuali spiega come i metodi di intervista possono portare a una testimonianza di un bambino viziato e inaffidabile, che porta a false accuse. A pagina 11-12 della sua carta fallibilità di Interviewing forense, Blackstone elenca nove fattori che aumentano il sospetto di interrogatori impropri messi in atto con tecniche che possono portare a false accuse. Questi fattori sono:

L'assenza di ricordo spontaneo;
Intervistatore pone pregiudizi contro convenuto - una idea preconcetta di ciò che per il bambino dovrebbe essere la divulgazione;
Ripetute domande tendenziose;
Più interviste;
Interrogatorio incessante;
Denigrazione del convenuto;
Contatto permanente con i coetanei e riferimenti alle loro dichiarazioni;
L'uso di minacce, tangenti e lusinghe;
La mancata videocassetta o comunque la mancata documentazione delle sessioni di colloquio iniziale.
[3]

Otto di questi nove elementi può essere osservato nei interrogatori di Jason Francia.

Ad esempio, il 4 novembre del 1993, in un'intervista di polizia, Francia ha detto agli investigatori di non ricordare Jackson mai mettere le mani da nessuna parte che lo facesse sentire a disagio. Il Detective Vincenzo Neglia non era soddisfatto di tale risposta, e ha reso molto chiaro che sarebbe stato soddisfatto, suggerendo al ragazzo che i suoi ricordi erano sbagliati e palesemente suggerire cosa avrebbe dovuto "ricordare":

" Det. Neglia: Va bene, ma quello dove voglio arrivare è che forse non sto essendo abbastanza ovvio. Quello che sto dicendo è forse che ha messo le mani da qualche parte su di te dove non avrebbe dovuto. Forse ha messo le mani su di te da qualche parte che ti fa sentire a disagio. Ed è per questo che non si sta ricordando. E 'come se ci fosse un po' di "Oh, non riesco a ricordare il nome di quel ragazzo e non mi ricordo il suo cognome, e io non ricordo che. No, non voglio ricordare che, no, non mi ricordo. "E 'un po' 'di un diverso tipo di non ricordare, uno è perché si sceglie di non farlo, e uno è che non si può chiamare il sostenere il uh, l'evento. E penso che quello che stai facendo è il solletico e tutta questa roba, stai cercando forzare te stesso di non ricordare. E anche un po 'avuto modo di quello in cui si sta dicendo che la quarta volta alla festa  hai detto qualcosa come, "Quello era il momento Che ora era Jason "Quello era il tempo".:? Qual è stato il momento " [2]

Altre volte durante le interviste gli investigatori hanno mentito al ragazzo dicendo che altri ragazzi, come Macaulay Culkin, erano stati molestati da Jackson e l'unico modo che potrebbe salvare loro era se Jason avesse detto cose compromettenti su Jackson.

"Det. Neglia: mi rendo conto quanto sia difficile questo . Mi rendo conto di quanto sia doloroso pensare a queste cose, non è facile provare a pensare queste cose, ma stai facendo bene. E si sta anche aiutando il bambino che sta preoccupando ora.

Jason Francia: Che cosa vuoi dire che sta preoccupando?

Det. Birchim: Sta facendo la stessa cosa.

Jason Francia: Macaulay Culkin.

Det. Neglia: Solo sta facendo molto di più verso lui. Come tua madre ti ha tirato fuori di lì. La madre di Macaulay non ha intenzione di tirarlo fuori di lì. Lo stanno alimentando.

Det. Birchim: Sta facendo cose peggiori.

Det. Neglia: E 'molto peggio di lui ". [2]

Hanno sostenuto che Corey Feldman ha avuto problemi di droga perché Jackson lo ha molestato:

"Det. Neglia: E 'un drogato ora, lui viene arrestato, non agisce o nulla. Si alza tardi. Egli racchiude il naso con la cocaina e sta andando a morire per il momento, lui ha 22 anni.

Jason Francia: Quanti anni ha?

Det. Neglia: Circa 21. Ma questo è il tipo di vita che sta vivendo, se si è avuto a che fare con l'essere esposti a gente come questa, e avendo nessuno a proteggerli e per portarli fuori.

Det. Birchim: Come ha fatto la tua mamma.

Det. Neglia: Come la tua mamma ti ha tirato fuori, e tu sei, tu sei candida, e sei (sic) onesto con noi aiutandoci. Per tirare il prossimo bambino fuori, potrebbe anche essere troppo tardi per Macauly (sic) già. Ma questi ragazzi  sono con lui in tour ora. Forse li possiamo tirare fuori da ciò ... " [2]

Sia Culkin che Feldman hanno dichiarato con fermezza alle autorità e il pubblico che Jackson non li ha mai molestati e non li toccava in modo inappropriato.

I ricercatori hanno denominato Jackson come un "molestatore" [1] nei loro colloqui con Francia, anche se non avevano alcuna prova contro di lui. Hanno anche usato parolacce dispregiative nei confronti di Jackson, ad esempio, dicevano: "Fa la grande musica, lui è un bravo ragazzo, una stronzata" [1]. Ad un certo punto, gli investigatori hanno detto a Francia quello che pensavano Jackson ha fatto a lui, il ragazzo ha detto "Beh, io dovrò lavorare su questo" [1]. In una delle interviste Francia ha detto : "Loro [gli interrogatori] mi ha fatto venire fuori con una roba molto più che non volevo dire. Hanno continuato a pressare. Volevo alzarmi e colpirli alla testa "[1]. Nel secondo colloquio, il 24 marzo 1994 Francia ha indicato che era a conoscenza del fatto che un altro ragazzo (Jordan Chandler) aveva citato in giudizio Jackson per soldi [1].

Nelle sue interviste 1993-1994, dopo aver negato inizialmente ogni addebito da Jackson, Jason Francia cedette alle pressioni. Caso in questione, nel 2005, mentre sotto interrogatorio per l'avvocato di Jackson, Thomas Mesereau , ha ammesso di aver detto le cose in quelle interviste perché "cercava di capire come uscire da lì" [1]:

D. Ricorda dire la polizia, "Voi ragazzi siete invadenti"?

A. Sì. Ricordo di averlo detto alla polizia.

D. Va bene. E dopo continuando a pressarti, finalmente hai detto: "Sai, penso che mi solleticò", giusto?

R. No.

D. Ti ricordi  ciò? Ti ricordi che in un primo momento hai detto che non lo sapevi, e poi dopo -

R. Sì, mi ricordo di aver detto in un primo momento, "non lo so".

D. E dopo aver detto alla polizia, "Voi ragazzi siete invadenti," alla fine si finalmente detto: "Sì, mi ha solleticato", giusto?

R. Credo che sia andata così.

D. Va bene. del tipo che sei andato avanti e indietro durante l'interrogatorio, non è vero? Un secondo avresti detto, "Mi ha solleticato," e il secondo dopo avresti detto che non eri sicuro, giusto?

R. stavo cercando di capire come uscire da lì.

D. Capisco. E ti ricordi esattamente come ti sei sentito nel 1993, durante l'intervista, giusto?

A. La sensazione di, sì, piangevo era orribile. [1]

E 'stato anche rivelato che dopo il primo interrogatorio da parte della polizia di Jason Francia nel 1993, fu inviato per la terapia con un consulente di nome Mike Craft. Il Procuratore distrettuale Thomas Sneddon ha partecipato almeno una volta nell'ufficio di mestiere mentre Jason era lì, anche se Jason non riusciva a spiegare che tipo di conversazione c'era tra i due uomini e perché Sneddon c'era tutte le volte. Secondo un articolo di USA Today il 7 febbraio 1994, il terapeuta Jason Francia è stato inviato, organizzato e pagato dalla contea dell'ufficio dello sceriffo dopo che la madre del ragazzo ha espresso la preoccupazione che Sheriff Deputati aveva chiamato e si era incontrato con suo figlio mentre lei non era presente [4].

Non c'erano mai state accuse presentate contro di Jackson sulla base di dichiarazioni di Jason Francia, anche se l'accusa era ovviamente alla ricerca disperata di trovare un'altra presunta vittima oltre a Jordan Chandler.

Tuttavia, la madre di Jason, Blanca Francia, prendendo una pagina dal playbook dei Chandlers ': ha assunto avvocati civili e alla fine del 1994 minacciò Jackson con una causa civile. In realtà, Blanca Francia ha parlato di voler citare in giudizio Jackson per soldi, almeno fin dal marzo 1994 - mentre l'indagine penale è ancora in corso (per i dettagli vedi questo articolo - il "Documento 2" segmento ). Con il caso Chandler dietro di lui e un piano per rilasciare un nuovo album nel 1995, Jackson si stabilì con i Francia fuori dei tribunali. Come testimoniato durante il processo di Jackson del 2005, due insediamenti sono stati firmati con i Francia - uno con Blanca e un altro con Jason Francia. Secondo quanto riferito Jackson li ha pagato $ 2,4 milioni.

Si deve notare che solo un processo penale può inviare un autore in galera; un processo civile può portare solo in un premio in denaro, così, come l'insediamento Chandler, questo non era un caso con i quale Jackson avesse comprato la sua via d'uscita da una accusa penale. [Si può leggere di più su l'insediamento Chandler qui .] Due giurie avevano già deciso nella primavera del 1994 di non incriminare Jackson. Tuttavia, un processo civile avrebbe potuto portare a un lungo, tirato fuori processo di corte con un sacco di pubblicità negativa per Jackson, che, a prescindere dalla mancanza di credibilità delle accuse e il risultato, avrebbe colpito la capacità di Jackson per promuovere un nuovo album, che aveva in mente di rilasciare nel 1995.Tirò fuori i 2,4 milioni dollari ai Francia in una prospettiva: per l'etichetta discografica di Jackson, la Sony Music ha speso $ 30 milioni per la promozione del doppio album di Jackson uscito nel 1995, intitolato HIStory . Il primo video dell'album, Scream , costato 7 milioni dollari e un teaser che è stato girato per l'album a Budapest, Ungheria costato $ 4 milioni.

Il discorso verbale in entrambi gli insediamenti con Blanca e con Jason Francia ha sottolineato che non vi era alcuna ammissione di ogni addebito da parte di Jackson. Il fatto che sia Jason e Blanca Francia sono stati chiamati a testimoniare al processo di Jackson del 2005 è una chiara indicazione che tali insediamenti di cause civili non potevano impedire nessuno di testimoniare in un tribunale penale. Le accuse di Francia sono state ascoltate in tribunale nel corso del procedimento del 2005 e pesate quando la giuria ha raggiunto i suoi verdetti "non colpevoli".

Durante il processo a Jackson 2005, Jason ha sostenuto il primo atto di scorrettezza si è verificato nel 1987, a Century City nel condominio di Jackson, a Los Angeles, quando Jason aveva di circa sette anni. Secondo il suo racconto, mentre sua madre stava pulendo l'appartamento, lui e Jackson guardava i cartoni animati in televisione e Jackson presumibilmente iniziò a fargli il solletico che ha provocato un "concorso solleticare" tra i due. Jason ha affermato che durante il solletico la mano di Jackson si è spostata verso il basso al suo cavallo e toccò la zona genitale sopra i vestiti.

Un secondo atto di scorrettezza è stato descritto, simile al primo, che si verifica nello stesso posto, ancora una volta durante la visione di cartoni animati, un anno e mezzo dopo, questo quando Jason aveva circa otto anni e mezzo. Jason ha sostenuto nuovamente, durante la visione di cartoni animati, che Jackson si mosse dietro di lui e cominciò "spooning" (atti amorevoli o di amoreggiamento) su di lui. Jason ha sostenuto che cominciò a fargli il solletico e nel farlo Jackson ha nuovo toccato i suoi genitali sopra i vestiti. Egli ha sostenuto che il contatto con la sua area genitale è durato almeno circa quattro, cinque minuti.

Un terzo atto di scorrettezza è stato quello avvenuto a Neverland in sala giochi quando Jason aveva circa dieci anni e mezzo . Egli ha sostenuto durante la riproduzione di un video gioco, Jackson ancora una volta ha iniziato a fargli il solletico e in qualche modo si è conclusa sul divano in una posizione "spooning". Jason ha affermato che questa volta Jackson mise la mano nelle mutande e toccò i testicoli. Egli ha affermato che questo è durato circa tre o quattro minuti. A questo punto Jason ha sentito il bisogno di sottolineare volontariamente: ". Ci sono voluti un sacco di consulenza per superare, solo per farvi sapere" [1] (Nota: Jason Francia è stato messo in terapia dalla pubblica accusa nel 1993-1994, come di cui abbiamo parlato sopra.)

Jason inoltre affermato che ogni volta che Jackson lo solleticava, la star ha messo un biglietto da cento dollari nei pantaloni. Jason ha sostenuto di non aver mai detto a sua madre sul presunto abuso: "Io non penso che ancora oggi lei lo sà" [1] , ha detto sul cavalletto nel 2005, anche se la madre ha assunto avvocati civili e ha minacciato di citare in giudizio Jackson su le accuse nel 1994.

Durante il processo del 2005, la testimonianza di di Jason Francia non è stata considerata credibile dalla giuria, e gli interrogatori impropri della polizia quelli guidati per le sue affermazioni non erano l'unica ragione. Oltre che la presunta scorrettezza, Jason Francia non sembrava conoscere o ricordare nulla nello stand ed è stato catturato in diverse contraddizioni e bugie. Per lo meno, questo giovane uomo sembrava avere un estremamente brutto ricordo, inaffidabile e in continua evoluzione.

All'età di 24 anni, si è seduto sul banco e ha sostenuto che non sapeva se avesse mai firmato un accordo con Jackson. Egli ha affermato di non saper nulla circa il pagamento che sua madre ha ricevuto da Hard Copy fino a due giorni prima della sua testimonianza e che non ha mai discusso con la madre.

In un primo momento, ha affermato di non aver mai detto a sua madre che è stato indebitamente toccato ma poi ha ammesso che lo fece, affermando di aver "sbagliato" in precedenza. Egli ha affermato di non aver mai detto agli avvocati che lo rappresentavano, nel 1994, Terry Cannon e Kris Kallman, che è stato indebitamente toccato, ma in seguito alla testimonianza ha detto che non sapeva se mai aveva lo detto loro, e anche più tardi ha detto che lo disse a loro.

In uno degli interrogatori 1993-1994 Francia ha sostenuto che durante un episodio di solletico ha avuto un momento di perdita della memoria e per questo non ricordava nulla oltre il solletico. Nel 2005, quando Mesereau gli chiese se aveva un black-out come avrebbe potuto dire alla polizia che sua madre non era nella stanza, ed ha risposto: "L'ho bloccato. Non l'ho tirato fuori "[1]. Si prega di notare, l'appartamento di Jackson era un piccolo appartamento e le presunte scorrettezze si sarebbero verificate mentre Blanca Francia era presente, faceva le pulizie e in grado di camminare vicino a loro in qualsiasi momento.

Quando la polizia ha chiesto a Jason nel 1993-94 se qualcosa di inappropriato fosse mai accaduto a Neverland, ha detto "Io ero attorno a troppe persone" e quando essi lo pressarono circa il terzo di solletico nella galleria, l'incidente presunto dove Jackson mise la mano nei pantaloni - al momento inizialmente Jason ha detto che non sapeva se Jackson lo ha toccato in modo inappropriato durante il solletico . In realtà, ha detto che non era affatto sicuro se Jackson gli avesse fatto il solletico  [1].

Mesereau ha sottolineato che in un colloquio con la polizia nel mese di ottobre 2004, Jason ha sostenuto che questo terzo episodio solletico è durato più di dieci secondi, ma non ricordava quanto tempo. Al processo, solo un paio di mesi più tardi, Jason improvvisamente ricordato che è durato per tre o quattro minuti.

Per quanto riguarda i soldi che Jason avrebbe ricevuto da Jackson dopo presunti atti di toccate improprie, quando Jason Francia è stato inizialmente intervistato dalla polizia nel 1993-94, ha sostenuto che Jackson gli ha promesso soldi ogni volta che leggesse un libro o avesse raggiunto un buon grado, perché Francia ha avuto difficoltà a scuola e con l'apprendimento (nel 2005 presso lo stand ha ammesso di avere ancora problemi con la lettura). Questa storia poi in qualche modo si è evoluto in Jackson mettere i soldi nei pantaloni dopo ogni solletico.

Durante il processo, quando gli viene chiesto se il procuratore, Terry Cannon ancora lo rappresentava, Jason ha dichiarato: "Io non la penso così, no" [1] , ma più tardi ha detto che non sapeva se Cannon lo rappresentava. Mesereau gli ricordò che Cannon era presente ad una riunione che Jason ha avuto con i procuratori il 6 dicembre 2004. In tale riunione Jason non voleva che l'intervista fosse registrata su nastro. Quando Mesereau gli ha chiesto perché, in un primo momento ha affermato di non ricordare di aver fatto tale richiesta. Poi, quando sono presentati con i documenti che dimostravano che in effetti l'ha fatta, non avrebbe potuto testimoniare quale fosse il motivo: "Io non lo so" [1] e "La registrazione è strana. Non lo so. No, io non "[1]. I documenti hanno dimostrato anche che egli ha chiesto a Cannon di essere presente al colloquio, ma Jason ha detto di non ricordare perché Cannon era lì e se lui gli ha chiesto di essere lì o no.

Durante il processo, alla domanda se eventuali imputazioni erano mai state depositate contro Jackson sulla base di sue pretese (non c'erano mai state), Jason ha risposto: "Io non ne so molto. Non guardo le notizie ". [1]

Mesereau ha chiesto a Jason un altro incontro che i pubblici ministeri tennero il 19 novembre 2004 quando la madre è stata interrogata nell'ufficio del procuratore distrettuale. Anche in questo caso, Jason prima ha affermato di non sapere nulla al riguardo:  «Non lo so. Io e mia madre non parliamo di quella roba tanto "[1]. Tuttavia, quando Mesereau gli fece notare che era presente a quella riunione, Francia all'improvviso ha ricordato: "Ora mi ricordo, sì" [1. ] In realtà, non solo era Jason presente, ma anche lui è stato intervistato dai procuratori e ha chiesto che l'interrogatorio in quella occasione non fosse registrato su nastro. Anche in questo caso, Francia non ricordava nulla di tutto questo: non ricordava di un colloquio con i pubblici ministeri che è durato circa un'ora, si è svolto a tutti , anche se è successo solo un paio di mesi prima della sua testimonianza al processo di Jackson!

Quindi non sorprende che Jason Francia non ha fatto una buona impressione della giuria al processo di Jackson. Jury Foreman, Paul Rodriguez ha detto Nancy Grace in un'intervista dopo il verdetto.

GRACE: Rodriguez,  crede che il ragazzo che è venuto  è un giovane che ha dichiarato che Jackson lo molestato in passato?

RODRIGUEZ: Beh, abbiamo ottenuto un piccolo problema con questo perché non aveva idea di dove alcuni dei suoi soldi provenivano da, e non voleva parlare con sua madre. E così quel tipo di cose che tipo di non riuscire a concentrarsi , ma  - abbiamo mantenuto conto di ciò.

GRACE: Quindi sarebbe sicuro di dire che non gli avete creduto?

RODRIGUEZ: Sì, abbiamo avuto un momento difficile nel  credergli ...

[...]

GRACE: Sì. Che dire di un bambino che è diventato un giovane ministro *, che ha dichiarato chiaramente Jackson lo ha molestato toccando i suoi i genitali?

RODRIGUEZ: Ancora una volta, come hai detto prima, si sa, circa il suo piano d'azione o la sua testimonianza, era difficile acquistare tutta la storia, quando si comportava come se non ne sapeva nulla. Voglio dire, si è comportato in modo molto simile alla madre dell'altro accusatore, sai, lui non sembrava che credibile. Non sembrava di convincerci, come volevamo essere convinti. E lui solo - se ne stava andando troppo verso molte piccole scappatoie nelle sue dichiarazioni. [5]

(* L'accusa e i media hanno costantemente cercato di rendere Jason Francia sembrare più credibile sottolineando che è stato usato per essere un ministro della gioventù.)

E 'molto significativo che Rodriguez ha messo la testimonianza di Francia alla pari con quella di "la madre dell'altro accusatore", Janet Arvizo, che è stato ampiamente considerato, anche dai giornalisti pro-accusa, come testimonianza disastrosa per l'accusa.



Fonti:

[1] La testimonianza di Jason Francia al processo di Michael Jackson 2005 (Aprile 4-5, 2005)

[2] Breve supplementare a sostegno del movimento di opposizione al procuratore distrettuale per ammissione di reati precedenti Presunte (25 marzo 2005) http://www.sbscpublicaccess.org/docs/ctdocs/032505suppopp1108.pdf

[3] Kenneth E. Blackstone - la fallibilità di Forensic Interviewing http://www.blackstonepolygraph.com/articles/Fallibility_of_Forensic_Interviewing.pdf

[4] I funzionari disperati per inchiodare Michael Jackson (USA Today, 7 febbraio 1994)

[5] L'intervista di Nancy Grace con giuria caposquadra, Paul Rodriguez (CNN.com, 13 Giu 2005) http://transcripts.cnn.com/TRANSCRIPTS/0506/13/ng.01.html

FONTE Michael Jackson Allegations
http://michaeljacksonallegations.com/jason-francia/

butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da katia75 il Gio Giu 04, 2015 2:29 pm

Grazie cara Giovanna Very Happy , come avevo appena scritto nell'altro topic, si vede chiaramente come Blanca e Jason fossero solo a caccia di soldi! in questo articolo è spiegato benissimo! Very Happy

katia75
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 4237
Data d'iscrizione : 09.06.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da butterflies il Gio Giu 04, 2015 6:52 pm

Di nulla Katia cara I love you

butterflies
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 2707
Data d'iscrizione : 07.07.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da trilli80 il Gio Giu 04, 2015 8:03 pm

Grazie Giovanna anche da parte mia Wink

trilli80
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 1247
Età : 36
Data d'iscrizione : 11.05.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da katia75 il Ven Giu 05, 2015 2:53 pm

butterflies ha scritto:Di nulla Katia cara I love you
kiss I love you

katia75
INVINCIBLE
INVINCIBLE

Numero di messaggi : 4237
Data d'iscrizione : 09.06.13

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Michael Jackson e le accuse di pedofilia.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 8:24 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 19 di 22 Precedente  1 ... 11 ... 18, 19, 20, 21, 22  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum